13 aprile 2013

COLTIVARE PREZZEMOLO IN VASO O IN PIENA TERRA

Consigli e idee per coltivare in casa il prezzemolo, in vaso o in piena terra, nel nostro orto o sul balcone.
Vedremo quindi come seminare, trapiantare e crescere il nostro prezzemolo,  e come mantenerlo produttivo anche nei mesi invernali.
Coltivare prezzemolo è una scelta intelligente e non richiede grandi attenzioni.
Avere il proprio prezzemolo, fresco, genuino, e a portata di mano per molti mesi, è indubbiamente una gran cosa che ci darà tante soddisfazioni.

Questa pianta inoltre saprà regalarci tante foglie  e in grande quantità, e se la tratteremo bene, anche nella stagione fredda.


CONTENITORI PER PICCOLI ORTI
     

Il prezzemolo è una pianta biennale appartenente alla famiglia delle Ombrellifere. Produce foglie il primo anno, soltanto fiori il secondo. E' quindi consigliabile estirparla la primavera successiva a quella di semina e riseminarla nuovamente.
Esistono diverse varietà di prezzemolo, tra cui il prezzemolo a foglia larga come il gigante d'Italia, e la varietà a foglia riccia, più dolce ma meno produttiva e usata soprattutto per decorare i piatti.


SEMINARE IL PREZZEMOLO 

  • I semi di prezzemolo germinano in un tempo compreso tra gli 11 e i 28 giorni, a seconda del clima.
  • La germinazione è generalmente faticosa.  Si consiglia perciò di accelerare il processo, tenendo i semi a bagno in acqua tiepida per una notte intera prima di seminarli.
  • E' anche possibile strofinare i semi tra due fogli di carta vetrata per renderli meno coriacei e favorire la fuoriuscita del germoglio.
  • Per la semina scegliamo un terreno concimato, fatto di terriccio leggero, sabbioso e con un buon drenaggio. L'intervallo di pH del terreno dovrebbe essere 6,0-8,0. 
  • Scegliamo una zona ben soleggiata, anche se il prezzemolo tollera discretamente un po' d'ombra.
  • Seminiamo direttamente in piena terra a metà primavera, quando il terreno si è ormai scaldato.
  • I semi vanno sparsi sul terreno e coperti con un velo di  terriccio e sbriciolandolo con le mani. 
  • Per una disposizione ottimale, distribuiamo i semini in file distanziate 20 cm l'una dall'altra.
  • Quando le piantine saranno cresciute potremo diradarle lungo le file in modo da garantire una distanza di  20 /25 cm.
  • Il terreno di semina, che questa sia fatta in piena terra o in vaso, deve essere sempre umido. 

TRAPIANTO 

Il trapianto del prezzemolo non è una pratica molto utilizzata, si preferisce infatti crescere
direttamente le piantine, seminandole in piena terra o nei vasi finali e poi diradarle come già visto. 
  • Seminiamo il prezzemolo in una zona al chiuso, in una serra coperta, in semenzaio o vasetti. Calcoliamo di mettere le piantine a dimora entro 4 - 6 settimane dal momento della semina. 
  • Il trapianto può essere fatto in qualsiasi momento a partire da 4 - 6 settimane prima o dopo l'ultima gelata.
  • I trapianti possono anche essere acquistati direttamente presso un centro di giardinaggio locale in piccoli vasetti.


COLTIVAZIONE IN VASO 

  • Il prezzemolo può essere coltivato benissimo in vaso sia partendo dal seme che dal trapianto.
  • Le piante di prezzemolo possono essere collocate in un ampio contenitore, come un normale vaso circolare o in quelli lunghi e stretti dove potremo più piantine, o altre erbe aromatiche come nella foto.
  • Il prezzemolo ha radici che si sviluppano in profondità; bisogna pertanto scegliere vasi profondi, con un buon drenaggio fatto di argilla espansa sul fondo, e terriccio ricco da mantenere umido.
  • Il prezzemolo può essere coltivato in pieno sole o con poca ombra. In climi molto caldi, è meglio offrire alle piante una parziale schermatura soprattutto nelle ore centrali.


RACCOLTA E CONSERVAZIONE DEL PREZZEMOLO

  • La pianta di prezzemolo cresce dal centro verso l'esterno.
  • Una volta che la pianta è cresciuta, possiamo tagliare qualche rametto esterno in modo da renderla più compatta. Questo metodo di taglio  mantiene la pianta molto produttiva per l'intera stagione e oltre.
  • Aiuta anche a modellare la pianta, mantenendola più piccola e cespugliosa piuttosto che alta e diradata.
  • Rimuoviamo i fiori se vogliamo aumentare la produzione di foglie.
  • Per estendere il periodi di raccolta delle foglie, possiamo proteggere il terreno e la parte intorno al fusto con una pacciamatura o coprendo la pianta con strutture a tunnel o campane. Se il prezzemolo è in vaso basta tenerlo in giardino durante la stagione calda e riporlo in serra o zona al chiuso per un raccolto invernale.
  • Se teniamo le piante all'esterno durante l'inverno, possiamo ancora raccogliere alcune foglie, ma è preferibile non disturbare la fase di  dormienza della pianta con una raccolta massiccia.
  • Il prezzemolo raccolto può essere conservato per lungo tempo sia congelato che fatto essiccare. 

9 commenti :

  1. Io non ho proprio il pollice verde... Ho una sola piantina di salvia, ma per lo più se ne occupa il maritino... ;o)
    Terrò comunque a mente i tuoi saggi consigli: non si sa mai che cambi idea! :D
    Buona giornata,
    Lory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lory, grazie per essere passata, nonostante l'argomento magari poco appetibile per il tuo pollice ;) In fondo non si può far tutto, c'è chi è più bravo in cucina, chi è più per il giardinaggio... ma aiutandosi si fanno tante cose, e la salvia del maritino sono sicura verrà utilissima nei tuoi piatti :)
      Le mie mini-guide sono sempre qui a tua disposizione, forse non complete e approfondite, anche perché per ogni pianta si potrebbe scrivere un libro, ma credo possano dare quanto meno un'idea generale e un'infarinatura di base per chi si accinge a intraprendere questa strada verde.
      Ciao cara, grazie ancora e buon fine settimana a te e ai tuoi.
      Silvia

      Elimina
  2. secondo me sarebbe molto interessante approfondire l'aspetto della "parziale schermatura soprattutto nelle ore centrali"... qualche suggerimento et simili
    molte grazie

    RispondiElimina
  3. sarebbe molto utile a mio avviso qualche suggerimento su come ottenere la "parziale schermatura soprattutto nelle ore centrali" cui si fa menzione nella guida

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco, grazie per il messaggio, in effetti non ho approfondito questo argomento, credendo che potesse essere risolto da ognuno con un po' di inventiva,o con quello di cui si dispone sul proprio terrazzo.. un ombrellone o una classica tenda da sole. Diciamo che il problema della schermatura si pone nel caso particolare della coltura in vaso e in zone climatiche molto calde come il sud italia. Qui dove sono io, zona Milano, coltivo il prezzemolo in terra in pieno sole fino alle tre di pomeriggio e non ho problemi di questo tipo. Nei vasi la terra si scalda molto di più come è logico intuire e si secca altrettanto velocemente. Se hai altri dubbi o suggerimenti li accolgo volentieri. Intanto grazie e buona giornata.

      Elimina
  4. io ho comprato una pianta di prezemolo circa un mese fa , le foglie allora erano belle grandi adesso invece sono piccole sai dirmi perche grazie

    RispondiElimina
  5. Consigli davvero utili e ben spiegati, complimenti! :)

    RispondiElimina
  6. Bascia Roberto13 maggio 2014 11:42

    Siete veramente bravi ma una domanda sul prezzemolo come andrebbe seminato in quanta quantità su un metro lineare bisogna seminare

    RispondiElimina
  7. Grazie pet i consigli molto utili io ho seminato del prezzemolo in casseta e fino ad ora era stupendo ma adesso noto parecchi insetti sulle piantine cosa posso fare pet eliminarle

    RispondiElimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!