29 maggio 2012

ANCORA SCOSSE IN ITALIA: CI ABITUEREMO MAI AI TERREMOTI?





Per seguire l'evolversi di questo sciame sismico in tempo reale:
https://twitter.com/#!/INGVterremoti


Dicono, che nella vita ci si abitui a tutto; ai rumori, al dolore, all'infelicità.
A volte ci si abitua anche alle cose belle. Alcuni si abituano meglio di altri, qualcuno non ci riesce neppure se ci si mette d'impegno.

Sono nata e cresciuta a pochi chilometri da un aeroporto. 
Quando qualcuno mi viene a trovare, resta impressionato dal rumore che fanno gli aerei. Io non ci faccio più caso; ci si abitua.
Adesso abbiamo i terremoti; e ogni volta che arriva una scossa mi prende la tremarella. Non diamo mai per scontato che la terra possa muoversi; e quando lo fa, ogni certezza svanisce e ci sentiamo vulnerabili come bebè.
Riflettendo sulla mia reazione ad ogni piccola scossa, mi sento anche una stupida, in fondo qui dove sono io, non è successo niente di grave. 
Le mie paure sono nulla in confronto al dolore, alla rabbia, all'angoscia di chi si vede crollare la casa, di chi resta sotto le macerie, di chi muore.

Allora la domanda sorge spontanea:  Ci abitueremo mai a tutto questo? Riuciremo a convivere con la minaccia del sisma, rendendolo parte della nostra vita quotidiana?

Sono stata un mese a Città del Messico e lì i terremoti sono la norma. Dicono che ogni cinque minuti si verifichi una piccola scossa. 
Io non ne ho sentita neppure mezza durante la mia breve permanenza oltre oceano; e non mi sarei mai immaginata, che avrei potuto sentirne così tante, qui, a casa.

Mentre scrivo queste mie poche considerazioni inutili, sento ancora l'adrenalina scorrermi sotto pelle; la scossa di pochi minuti fa, avvertita intorno alle nove di mattina, è stata lunga e intensa. Alla radio stanno dicendo che dovrebbe essere di magnitudo 5.8 della scala Richter.

Non credo mi abituerò mai al terremoto. Sono troppo suscettibile.
E voi pensate di poterci riuscire? Come vi sentite quando la terra trema?

Intanto non posso che sentirmi profondamente vicina a tutti coloro che, in questo preciso momento, si trovano a dover fronteggiare una nuova emergenza. 
Spero davvero che non ci siano conseguenze pesanti. Tenete duro!

Sono le dieci e ventisette minuti circa, e c'è appena stata una scossa di assestamento. No, proprio non ce la faccio ad abituarmi a tutto questo.

Aggiornamento:


Ore 10:42 - Un'altra scossa! Pazzesco gente!!!

Ore 12:58 - Questa è stata forte, la mia casa ha tremato! L'istituto di geofisica INGV parla di magnitudo 5.3; poco meno di quella di stamattina.


Vi segnalo un buon articolo di Focus che spiega in maniera semplice le ragioni del terremoto in Emilia:
http://blog.focus.it/effetto-terra/2012/05/20/terremoto-in-emilia-romagna/

LINK SPONSORIZZATI:

7 commenti :

  1. Terribile il terremoto.
    Io non mi abituo, non ci riesco.
    Anche a Milano si sono sentite le scosse, oggi e anche la notte del 20.
    E' qualcosa che non ci appartiene; chi vive nella pianura padana si è sempre sentito sicuro, la zona meno sismica d'Italia si diceva. Fino a ieri forse.
    ciao, Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, hai proprio ragione: è strano sentire tante scosse qui, nella pianura. Di notte poi l'effetto è anche peggio.
      Un abbraccio solidale! :)

      Elimina
  2. E hai proprio ragione, non ci si abitua alla paura topino! Non ci si abitua... da noi abbiamo sentito quella grossa stamani alle 9.15 ma solo di rimbalzo.... un abbraccio a tutti gli italiani sotto assedio....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sandra, speriamo che finisca presto perché sta facendo vittime e ingenti danni. Povera gente! Un abbraccio a tutti!

      Elimina
  3. E adesso un'altra...era quasi l'una, mi è sembrata anche più forte di quella delle nove... vedremo

    RispondiElimina
  4. Come mi dispiace che tu viva nella zona terremoto ! Sto seguendo il telegiornale e davvero il pericolo e i danni sono davvero tanti ! Speravo per voi che tutto fosse finito con la prima volta ma...Non ci si abiua credo a questo ma tutto va affrontato con coraggio e razionalità. Buona fortuna.

    RispondiElimina
  5. Ciao Grazia, ti ringrazio per il tuo appoggio. Posso dirti che qui dove sono io, 15km a nord di Milano, danni non ce ne sono stati per fortuna. Vivo in una zona che "dovrebbe" essere a bassissimo rischio sismico, e infatti, fino ad ora il terremoto ci è giunto smorzato come un eco, solo che io mi impressiono al minimo tremore che sento. Mi viene quasi mal di testa!
    Spesso parlo in maniera dispregiativa di questa zona d'Italia dove sono nata e cresciuta; per lo smog, per il traffico, per l'afa estiva. Da quando è iniziata questa traordinaria attività sismica, posso dirmi fortunata ad avere casa qui. La vita è strana e ogni volta ti scopri a dover rivalutare i tuoi punti di vista, ad apprezzare cose che prima criticavi.

    Auguriamo tutto il meglio alle persone che stanno soffrendo davvero, in questi tragici momenti e speriamo che il sisma si plachi.
    Un caro saluto!

    RispondiElimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!