06 agosto 2012

UNA RICETTA ALTERNATIVA PER IL RISO: CROCCHETTE FANTASIA




Ciao e ben ritrovati. Oggi cuciniamo il riso in modo creativo e non troppo faticoso. Niente risotti bollenti, nessun timballo da fare al forno, e neppure la fresca insalata di riso o le verdure ripiene. 
Today I'm glad to present: 
Crocchette fantasia di Silvia

La scorsa estate, in una calda sera di un caldo agosto - forse quello di quest'anno lo batte di poco - complice la pigrizia, mi sono ritrovata il frigo semi-vuoto e un fratello che reclamava cibo in forma elaborata. Siamo alle solite, mai che vada bene una bella pasta al pomodoro, semplice, onesta e pure veloce. 

Ho guardato cosa restava nella cambusa e ho tirato fuori queste semplici crocchette, per altro spazzolate fino all'ultimo chicco.

...


PROCEDIMENTO:

- Ho preso il riso per risotti, l'ho cotto bello al dente in acqua salata, poi l'ho scolato, l'ho rimesso in pentola      e vi ho aggiunto (a fuoco spento) quello che avevo: Formaggio branzi a cubettini, parmigiano reggiano,  
   pepe, sale, e pochissimo prezzemolo tritato fino. 
- Ho mischiato bene e ho lasciato che il riso si raffreddasse.
- Ho fatto quindi delle polpettine con le mani e le ho disposte sul tagliere.
- Ho scaldato pochissimo olio evo in una padella e vi ho messo le polpettine di riso. La cosa bella è che non 
   serve impanarle. Il riso a contatto con l'olio fa una bella crosticina dorata e la crocchetta non si spacca. 
- Senza toccarle, le ho fatte friggere cinque minuti per lato.  Servite subito sono andate a ruba nel giro di  
   altrettanti cinque minuti. 

N.B : Nella versione di quest'anno, non avendo il branzi ho usato un caciocavallo molto leggero e qualche fetta di speck tagliato a pezzetti per bilanciare il gusto. Il resto degli ingredienti è rimasto lo stesso, senza però il prezzemolo. 
Non vi metto neppure le dosi e gli ingredienti. Regolatevi su un etto di riso a testa. Poi mettete tutto quello che vi piace, in fondo, è una ricetta dove la parola d'ordine è: fantasia. 

Queste crocchette si preparano piuttosto velocemente, sono un piatto sfizioso e saziante. Si presentano bene accompagnate con patate arrosto o ad una bella insalata mista. Ieri, con il caldo,  devo ammettere che la voglia di presentarle in modo artistico è venuta meno. Mi sono limitata a metterle nel piatto  per consegnarle agli affamati. La cosa fondamentale è che sono buone.
Provatele e fatemi sapere!

Nessun commento :

Posta un commento

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!