19 novembre 2014

TORTA CACAO E MANDORLE SENZA BURRO

torta-veloce-cacao-mandorle-con-olio-senza-burro
Oggi vi presento una nuova torta per la colazione, di quelle “semplici e veloci” che a me piacciono tanto. E’ la torta al cacao e mandorle, senza burro e con un solo uovo nell'impasto. 
Al posto del burro ho voluto utilizzare olio di semi di arachidi, ma va bene qualsiasi olio di semi preferiate. 
Si prepara al volo e cuoce in poco meno di 40 minuti. Risultato: Una torta casereccia alta e soffice, dove le mandorle donano quel qualcosa in più che sotto i denti fa piacere. Volendo si possono usare anche noci, nocciole..o anche un'aggiunta di gocce di cioccolato per i più golosi. 


INGREDIENTI

  ü  350 g di farina
  ü  1 uovo
  ü  100 ml di latte
  ü  Due cucchiai generosi di cacao amaro in polvere
  ü  1 bustina di lievito
  ü  1 pizzico di sale
  ü  100 g di zucchero grezzo o bianco
  ü  75 g di olio di semi
  ü  150 g di mandorle con la pelle (più 100 g per eventuale decorazione)

PROCEDIMENTO

  • Sbattiamo l'uovo con la forchetta. Aggiungiamo il latte a temperatura ambiente, un pizzico di sale, l’olio, e amalgamiamo.
  • In un recipiente a parte, versiamo tutti gli ingredienti secchi: la farina, lo zucchero, il cacao in polvere, e il lievito per dolci setacciato.
  • Uniamo i due composti, versando a cucchiaiate quello di farina e zucchero in quello liquido.  Mescoliamo bene con un cucchiaio e per ultimo aggiungiamo le mandorle tritate grossolanamente. Si possono tritare con un semplice coltello sul tagliere: vengono benissimo e in un attimo, occhio solo alle dita!  :)
  • Versiamo il composto nella tortiera leggermente unta e infarinata, o se preferite, rivestita con carta forno, e inforniamo subito a 200°C abbassando a 180°C dopo i primi cinque minuti. Passata una mezz’ora possiamo verificare la cottura della torta con il solito metodo dello stuzzichino. Prima di sfornare lasciamola in forno spento con lo sportello semi aperto ancora per qualche minuto, onde evitare che il passaggio caldo-freddo la faccia sgonfiare.
  • Togliamo la torta dallo stampo e lasciamola raffreddare  prima di consumarla, perché calda sa leggermente di olio e non è il massimo. 

PICCOLA ANNOTAZIONE: Questa torta diventa ancora più buona il giorno dopo, anzi, se riuscite a farla durare qualche giorno, e non è cosa facile, non ve ne pentirete.
……

Adesso vi lascio, vado a finire l’ultima fetta. Sarà l’autunno, sarà l’aria di montagna, o semplicemente, sarà che son golosa, ma qua devo proprio cominciare a mettermi a dieta, che poi arriva il Natale e…. Aiutoooo!!! :D

1 commento :

  1. Aspetta che arrivo io a finire l'ultima fetta, così non ti senti in colpa. Corrroooooo.... Buona giornata !

    RispondiElimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!