24 novembre 2014

TORTA MORBIDA AL CAFFÈ

torta al caffè ricetta semplice e veloce
Una torta al caffè che più facile non si può. Ormai lo sapete, quando mi metto a fare una torta, le parole d' ordine sono sempre due: Semplice e veloce. 
Oggi la semplicità ha un forte aroma di caffè e l'aspetto rustico di una torta 100% casereccia,  morbidissima e perfetta per la colazione. La sua preparazione ci prenderà solo 20 minuti di impegno, e 35 minuti di cottura in forno. 
Per decorare la torta al caffè, ho creato una glassa velocissima con caffè, panna e zucchero, da mettere sopra la torta appena prima di infornare. Si potrebbe definire una glassa a caldo. Ho scoperto che ha due grossi vantaggi, anzi tre...

Durante la cottura, scurisce e lucida la superficie della torta, rendendola variegata e più bella da vedere (sembra quasi un grosso amaretto), evita che si formi la crostina dura in alto, ed infine, cosa forse più importante, aumenta l'intensità del gusto e del profumo finale. 
Provatela se vi piace e fatemi sapere cosa ne pensate. Il vostro parere è fondamentale. 


INGREDIENTI

- 300 g  di farina 0
90 g di burro
150 g di zucchero
- 3 uova medie
- 2 tazzine di caffè ristretto non zuccherato
- una presa di sale
- 1 bustina di lievito per dolci 

Per la glassa

- 2 cucchiai di caffè amaro
- 2 cucchiai di panna fresca 
- 1 cucchiaio di zucchero a velo


PROCEDIMENTO

  1. Togliamo le uova dal frigo mezz'ora prima di cominciare e mettiamo il burro a sciogliere dolcemente sul fuoco o nel microonde per pochi secondi. Lasciamolo quindi raffreddare.
  2. Sbattiamo le uova insieme allo zucchero e un pizzico di sale. Usiamo la frusta a mano  o quelle elettriche, e lavoriamo qualche minuto finché il composto non diventa chiaro e spumoso. 
  3. Uniamo il burro liquefatto e freddo, il caffè amaro e la farina setacciata con il lievito, mescolando bene. Se il composto vi sembrasse troppo duro da lavorare, potete aggiungere un filo di latte a temperatura ambiente.
  4. Quando avremo ottenuto una consistenza liscia e uniforme, versiamo il composto nello stampo, precedentemente foderato con carta alluminio oppure imburrato e infarinato. Livelliamo bene e assestiamo dando dei colpi sul piano di lavoro.
  5. Prepariamo la glassatura, mischiando insieme, panna, caffè e zucchero a velo. Versiamola sopra la torta con un cucchiaio in modo da ricoprire tutta la superficie. (Notare che il colore di questa cremina è molto chiaro, quasi caffellatte. Cuocendo scurirà e strierà la torta).
  6. Passiamo subito in forno ventilato a 200°C, abbassiamo la temperatura a 180°C dopo dieci minuti e continuiamo la cottura per altri 25 minuti. Controlliamo sempre che la torta sia cotta facendo la prova dello stuzzicadenti.
  7. Prima di sfornare, lasciamo la torta 5 minuti in forno spento con lo sportello semi-aperto. Se la porta del vostro forno è come la mia, che si richiude da sola, mettete in mezzo uno strofinaccio ripiegato o il manico di un mestolo di legno. Basta che rimanga un apertura anche di pochi centimetri. In questo modo la torta non rischierà di sgonfiarsi affossandosi in centro.
  8. Passiamo la torta nel piatto da portata e quando sarà raffreddata gustiamocela tutta, accompagnandola con un bel caffellatte, ovviamente! 


VARIANTI

  • E' possibile rendere la torta più leggera sostituendo il burro con un vasetto di yogurt intero. 
  • La panna per la farcitura può essere sostituita anch'essa con yogurt bianco, o magari al gusto di caffè.
  • La torta ha un'ottima consistenza, morbida e leggermente umida, perfetta per essere tagliata in due e  farcita con una crema di vostro gusto. Se vi serve un'idea per una farcitura abbastanza leggera, posso consigliarvi la crema al caffè senza uova
  • Se non ci sono bambini in casa, potete aromatizzare ulteriormente la torta, aggiungendo  un cucchiaio di  rum, amaretto o altro liquore a piacere.

1 commento :

  1. Stavo proprio pensando che e' da un po' che non mi facevo una torta... Che aroma intenso!

    RispondiElimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!