16 novembre 2011

IL CHRISTOLLEN...

Il christollen, o stollen natalizio, è un dolce tedesco originario della città di Dresda, molto ricco, molto profumato e anche bello calorico. Ma in fondo si sa che sotto le feste non si bada alle calorie. L'importante è mantenere il senso del "quando è troppo è troppo".

Quest'anno ho deciso di proporre il christollen per la cena di natale.  
In attesa di prepararlo, vi posto la ricetta e vi rimando a dopo le festività per le foto di rito, e i commenti eventuali. 




INGREDIENTI
  • 500 g di farina
  • 1/8 l di latte 
  • 25  g di lievito birra 
  • 190 g di burro 
  • 75 g di zucchero 
  • 1 presa di sale 
  • 1 bustina di zucchero vanigliato 
  • 250 g di uva passita 
  • 80 g di uva di Corinto 
  • 75 g di cedro candito 
  • 25 g di mandorle 
  • 70 ml di Rum 
  • 100 g di burro da spalmare


PROCEDIMENTO
Fate macerare le uvette nel Rum per una notte. 
Il giorno seguente setacciate sulla spianatoia la farina, formate la fontana mettetevi nel mezzo il lievito sbriciolato e intridetelo con il latte tiepido e un poco di farina. 
Fate lievitare il panetto. Impastate la rimanente farina , con il burro, il sale e gli zuccheri. 
Quando il panetto avrà radoppiato il volume, aggiungetelo alla pasta lavorando bene i due impasti. 
Tenete da parte 200 g della pasta ottenuta. 
Mettete sulla spianatoia la frutta ammorbidita con il Rum e le mandorle tritate. 
Ora prendete una manciata di pasta e premetela sui frutti. 
Ripetete l'operazione con un altro pezzo di pasta che collocherete sulla prima manciata. 
Proseguite così fino a esaurimento dell'impasto.(Non usate la porzione messa da parte) 
Impastate insieme tutti i pezzi con delicatezza. 
Consigliamo questo procedimento, perchè l'impasto che contiene molta frutta non deve essere lavorato troppo a lungo altrimenti diventa grigio. 
Lavorate ancora la pasta messa da parte e spianatela in una sfoglia sottilissima, nella quale racchiudere lo Stollen, per evitare che la frutta si bruci durante la cottura. 
Con l'impasto di frutta formate dapprima una palla, quindi un rotolo allungato. 
Con il mattarello schiacciate il rotolo nel mezzo nel senso della lunghezza, formando così una parte appiattita con ai lati due rigonfiamenti. 
Avvolgete la pasta ai frutti con la sfoglia spruzzata di latte. 
Alzate un lato rigonfio e piegatelo di sbieco sull'altro ottenendo in tal modo la tipica forma dello Stollen. 
Adagiate il dolce sulla placca del forno foderata di carta oleata. 
Non fatelo più lievitare, perchè tende ad allargarsi. 
Cuocetelo in forno preriscaldato a 200°C per circa un'ora. 
Dopo averlo sfornato, spalmatelo con burro fuso e spolverizzatelo di zucchero. 
Solo quando sarà freddo cospargetelo abbondantemente di zucchero a velo. 
Avvolgetelo in un foglio di pellicola trasparente. 
Lo Stollen è particolarmente gustoso dopo 3 settimane. 
(Tratto dal libro: La cucina delle Dolomiti di Annelise Kompatscher.)

Manca ancora un mese al Natale, ma l'aria è già festosa... soprattutto in cucina, dove cominciano a uscire dal forno i primi dolci con le uvette... frutta secca....profumi d'arancia e mandarini... mmm che bontaaà!!!

Nessun commento :

Posta un commento

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!