03 giugno 2012

CONSIGLI PER LA PULIZIA NATURALE DEL VISO CON LA MASCHERA ALL' ARGILLA VERDE


La pelle del nostro viso risente notevolmente dell'inquinamento atmosferico ed essendo sempre esposta al mondo è normale volerla curare e tenere al meglio.


Per togliere quella patina di grigio che la vita ubana "gentilmente" ci regala, ma anche per depurare le pelli miste, grasse e con acne,  possiamo prepararci in casa, due o tre volte al mese, una maschera all' argilla verde, naturale al 100%.

Il prezzo dell'argilla non è per niente alto (sugli 8 euro al chilo) e, se usata con moderazione, come spiegato più avanti, dura davvero a lungo. Si trova facilmente nei supermercati e solitamente è venduta in sacchetti di carta ma può anche presentarsi confezionata in scatole di cartone o barattoli di plastica.
Se vogliamo essere ecologici al massimo, optiamo per i materiali ecocompatibili e riciclabili.
Prima di andare a vedere come si prepara una semplice maschera all'argilla, diamo uno sguardo alla confezione per verificare che vi siano solo ingredienti naturali.

Ecco cosa c'è scritto sulla scatola della mia argilla verde:


Sotto la dicitura ingredienti, non si legge bene, ma c'è scritto: Solum Fullonum. Non spaventatevi perchè si tratta semplicemente del nome INCI dell'argilla verde. L' INCI, per chi non lo sapesse, è l'acronimo di International Nomenclature of Cosmetic Ingredients - una denominazione internazionale utilizzata per indicare in etichetta i diversi ingredienti di un prodotto cosmetico. 
Solum Fullonum significa Terra di Fuller, una varietà non-plastica di caolino contenente un silicato di magnesio ed alluminio.
Senza scendere in spiegazioni di chimica inorganica, sappiate che si tratta di una sostanza naturale al 100%.

Avrete inoltre notato che questa argilla è superventilata. Ciò significa che è stata ridotta in polvere così fine che può essere bevuta disciolta in acqua. Per fare le maschere non è necessario comprare questo tipo anche se va benissimo lo stesso. L'importante è che sia argilla verde al naturale. 

Preparare una maschera con l'argilla verde è semplicissimo e veloce. 
Vediamo subito quali sono i pochi passi da seguire.

PROCEDIMENTO
  • Si mette un cucchaio colmo si argilla in un piccolo contenitore come un bicchierino in vetro o un piattino di ceramica; non si deve mettere l'argilla a contatto con metalli di alcun tipo. Si può usare invece l'acciaio inox. Aggiungiamo acqua a poco a poco mescolando, finché non si è raggiunta una consistenza cremosa e senza grumi. Deve avere la consistenza di una crema, non essere liquida, altrimenti non riuscirete a stenderla in faccia senza che coli da tutte le parti. 

  • Con le dita, raccogliete una piccola untità di argilla e spalmatela in faccia evitando il contorno occhi e bocca. Non dovete fare troppi movimenti, ma immaginare che le vostre dita siano un pennello che riempie di colore una tela, il vostro volto. Quindi stendete la maschera anche sotto il mento fino all'attaccatura con il collo. Nella foto ci sono io più "green" che mai! :)

  • Tenete la maschera per venti minuti, megli se restiamo coricati e immobili. Non si ride e non si parla, la tranquillità è d'obbligo perché la maschera tira non appena muovete un muscolo del viso e può fare male e arrossare la vostra pelle.

  • Trascorsi venti minuti, sciacquiamo la faccia con acqua tiepida. Per prima cosa tamponiamo la maschera secca con una spugnetta imbevuta d'acqua così l'ammorbidiamo, poi laviamo via l'argilla  con abbondante acqua, aitandoci sempre con la spugnetta per rimuovere i residui più ostinati.

  • Finito il risciacquo, tamponiamo con l'asciugamano e mettiamo un velo di crema idratante per prevenire arrossamenti. 

SUGGERIMENTI VARI
Se la pelle del viso vi sembra troppo secca, alla prossima maschera aggiungete un filo di olio di buon olio extravergine di oliva oppure, come mi è stato gentilmente consigliato da una lettrice esperta,  qualche goccia di oli essenziali o tea verde. Inoltre, mi avverte giustamente, di non mischiare sostanze acide alla maschera, come può essere il succo di limone o lo yogurt perché potrebbero dare effetti ossidativi nocivi alla pelle.  
Io che ho la pelle mista la faccio al naturale eppure a volte, dopo averla tolta, sento che mi pizzica un po' soprattutto sulle guance. Meglio quindi arricchirla con qualcosa di lenitivo.

Attenzione inoltre a non esagerare a fare troppe maschere ravvicinate. Il mio consiglio è di farne una ogni dieci quindici giorni, perché se esageriamo potremmo ottenere l'effetto contrario. Quando stressiamo la pelle questa, per compensazione, potrebbe rilasciare più sebo proprio come meccanismo di difesa. Di conseguenza, se già abbiamo la pelle tendente al grasso, con una forte e prolungata azione asciugante, otterremmo l'effetto contrario. Quindi, mi raccomando, attenzione, una ogni tanto sì, troppe no! Come sempre il giusto sta nel mezzo :)

Oltre a purificare la pelle del nostro viso con l'argilla, esiste e non costa nulla, un altro alleato di bellezza spesso sottovalutato se non addirittura sconosciuto:
La ginnastica facciale. Vi consiglio caldamente di farla a qualsiasi età perché mantiene il nostro viso tonico e fresco e contrasta la formazione di rughe e segni d'espressione.

8 commenti :

  1. That's cool, still my italy is rusty

    RispondiElimina
  2. Ma tu la metti anche sulle sopracciglia? Xk prima ho visto una foto in internet dove una ragazza se l'era messa sulle sopracciglia anche.. Inoltre questa maschera va bene anche per la couperose?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, posso dirti che io la metto anche sulle sopracciglia e non ho mai avuto problemi. Per la couperose, fai questa maschera all'argilla aggiungendo un cucchiaino di olio d'oliva che lenisce e ammorbidisce.
      Un saluto!

      Elimina
  3. Ciao io so che nn vanno messe sostanze acide come può essere uno yogurt o del succo di limone con l' argilla perchè quest ultima contenendo ossidi e metalli può far ossidare, a contatto con acidi, la maschera! sarebbe meglio mettere qualche goccia di oli essenziali in base al nostro tipo di pelle e dell' acqua o anche un the verde..che ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, non hai lasciato i tuo nome quindi dovrò rivolgermi a te in modo "neutro", tanto per stare in tema di ph :P

      Innanzi tutto ti ringrazio, il tuo contributo è stato preziosissimo. Non avevo pensato al fattore acido e quindi ossidativo... Perciò ho rimosso immediatamente lo yogurt dai possibili ingredienti per arricchire la maschera.
      Grazie ancora! :) :)

      Elimina
  4. ma quante volte alla settimana....ma per caso elimina anche post brufoli che nervi

    RispondiElimina
  5. Ciao a me hanno detto che la maschera all'argilla chiude i pori della pelle! Quindi nn respira più facendo venire. Più. Rughe!! Ciao. Patty

    RispondiElimina
  6. Io in realtà ho letto che non vanno usati utensili in acciaio di nessun tipo ma, piuttosto, in legno o plastica.
    L'acqua che si aggiunge si deve riscaldare? Che tipo di acqua va messa: minerale, demineralizzata o di rubinetto?

    RispondiElimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!