16 luglio 2012

GELATO ALL'ALBICOCCA FACILE E CREMOSO

Ricetta del gelato all'albicocca fatto in casa con la gelatiera, perfetto per mitigare il senso di caldo dei torridi mesi estivi e concedersi una dolcissima parentesi di puro piacere.
Se abbiamo in casa la gelatiera, la panna, e della albicocche ben mature, cosa stiamo aspettando? Via la pigrizia e all'opera, anche se fa caldo saremo ben ripagati, ve lo assicuro.

Le albicocche maturate al sole, oggi non è facile trovarle, soprattutto sui banchi del supermercato. 
Prima di acquistarle, mettete il guantino e saggiatene la consistenza. E non dimenticate di annusarle.  Il profumo è fondamentale. Se alle narici non vi giunge nulla, e non avete un raffreddore in atto, potete essere sicuri che quella frutta, il processo di maturazione l'ha subito nei frigoriferi, non certo sotto il sole. Evitare l'acquisto.

INGREDIENTI 

- Albicocche: 250 g (senza nocciolo)
- Zucchero: 100 g
- Panna fresca: 150 g
- latte fresco - 150 g


PREPARAZIONE

  • Laviamo, snoccioliamo e tagliamo le albicocche a tocchetti.
  • Mettiamo lo zucchero in un pentolino insieme alla frutta e lasciamo sciogliere a fuoco basso per una decina di minuti, mescolando di tanto in tanto, in modo che la frutta perda un po' della sua acqua. Il gelato ne beneficerà in cremosità. 
  • Versiamo le albicocche caramellate in un bicchierone alto e aggiungiamo panna e latte. 
  • Frulliamo per un paio di minuti fino a perfetta miscelazione degli ingredienti.
  • Riponiamo in frigorifero il composto e lasciamolo maturare per un'ora almeno.
  • Versiamo nella gelatiera per l'atto finale della mantecatura e dedichiamoci ad altro.

Il nostro gelato di albicocche sarà pronto in circa quaranta minuti. Come sempre, fate la prova del cuoco per saggiare la consistenza. 
Il consiglio è sempre lo stesso, se avete tempo, aspettate a servire il gelato. Riponetelo in freezer, in una vaschetta precedentemente raffreddata per almeno un'ora.


UN CONSIGLIO LEGGERO

Avete dello yogurt naturale che giace nel frigo e soprattutto amate lo yogurt? Allora dimezzate le dosi di panna e utilizzatelo per colmare la differenza. Vedrete che la cremosità resterà invariata pur ottenendo un gelato leggermente meno grasso. E il profumo dello yogurt si sente, eccome. Se siete amanti come me di questo alimento, capirete il piacere che da anche in versione gelato. 

Nella prossima puntata faremo appunto un gelato allo yogurt naturale e pesche di stagione, il mio gioiellino.
Vi aspetto.

4 commenti :

  1. Posso solo immaginare la bontà! che bello sarebbe se si riuscisse a trasmettere anche un gelato via web:-)!

    RispondiElimina
  2. ora provo a farlo speriamo mi riesca bene!! grazie della ricetta *-*

    RispondiElimina
  3. Buonissimo*-* penso che lo rifarò sicuramente!!

    RispondiElimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!