19 luglio 2012

RICETTA DEL GELATO AL GUSTO MALAGA FATTO CON LA GELATIERA


Oggi si vola a Malaga, España, con questo gelato al malaga cremoso e facilissimo, dal colore giallo paglierino e dai profumi esotici di un estate tropicale. Buono, sano e semplice da preparare, grazie all'amica gelatiera e pochi ingredienti di facile reperibilità. 

Le ricette in rete sono tutte piuttosto simili. Chiarisco subito che la mia non è una versione stravagante, anzi. Ho solo apportato alcune piccole modifiche, per esempio, in questa versione non c'è la stecca di vaniglia, perché ho notato che il rum copre comunque il profumo della bacca in questione, e non c'è l'albume da mettere a crudo insieme alla panna, e questo per ragioni puramente igieniche.

Infine, grazie alla presenza dei tuorli, apportatori di lipidi, ho ridotto le quantità di panna, così da ottenere un gelato più bilanciato ma senza pregiudicarne la cremosità finale.

Il risultato è stato un malaga cremoso, dal gusto tipico e al tempo stesso fresco e delicato.
Posso quindi tranquillamente consigliarvi questa ricetta e augurarvi una piacevole degustazione.

INGREDIENTI

- 3 tuorli
- 300 g di latte
- 100 g di zucchero
- 100 g di panna vegetale già zuccherata
- 50 g di uvetta
- 2 cucchiai di rum

PROCEDIMENTO

  • Prima di cominciare a preparare la crema, mettiamo le uvette in un bicchiere insieme a due cucchiai di rum e uno di acqua. Se non vogliamo utilizzare alcool, possiamo sostituire tutto il rum con l'acqua.
  • Sbattiamo a mano i tuorli con lo zucchero e aggiungiamo a filo, il latte caldo. 
  • Mettiamo sul fuoco a fiamma media e scaldiamo il composto senza smettere di mescolare con la frusta finché non comincia a fare un po' di schiuma superficiale e non accenna a bollire.
  • Spegniamo immediatamente e versiamo la crema in un recipiente dove la lasceremo raffreddare.
  • Una volta che la crema sarà a temperatura ambiente, versiamoci la panna fredda e diamo una bella rimestata con la frusta a mano o con quelle elettriche.
  • Per ultimo aggiungiamo le uvette senza strizzarle, e anche metà del loro liquido di acqua e rum.
  • Se le avete messe in ammollo solo in acqua, scolatele, strizzatele e poi aggiungetele alla crema senza l'acqua.
  • Riponiamo in frigo a maturare per una mezz'ora, meglio ancora un'oretta.
  • Trascorso questo tempo diamo una bella rimestata con le fruste per rimuovere eventuali addensamenti, e versiamo subito nel cestello della gelatiera. 
  • Diamo il via e mantechiamo nella gelatiera per 40 min.

Prima di servire, consiglio come sempre di lasciare il gelato a rassodare in freezer per un paio d'ore.

Questo malaga cremoso si conserva benissimo anche per più giorni e senza ghiacciare, grazie alla presenza del rum che come tutti gli alcolici non può diventare ghiaccio. 
Il nostro gelato fatto in casa, una volta tirato fuori dal freezer si riesce immediatamente a spallinare nelle coppette ed è subito morbido e bello cremoso.


NOTE SULLA PANNA

Per questa ricetta, ho scelto di utilizzare panna vegetale uht già zuccherata. Dopo diversi esperimenti con panne di vario tipo ho potuto constatare che questa panna mi fa ottenere un gelato dalla consistenza molto buona, soffice e cremosa al punto giusto. 
Se preferite usare panna fresca derivata dal latte, vi consiglio di aumentare le dosi di zucchero di 50 g.
In questo caso, consiglio inoltre di lavorare la crema di uova, latte e panna, con le fruste elettriche o il minipimer prima di riporre in frigo a raffreddare, e anche dopo, appena prima di versare in gelatiera, perché la panna fresca tende ad ammassarsi e a fare grumi.

Per dubbi o qualsiasi cosa, non esitate a scrivermi utilizzando il box dei commenti più in basso.
Un saluto e grazie per la vostra attenzione.

1 commento :

  1. Ciao, per la festa della mamma quest'anno ho ricevuto la gelatiera e sto sperimentando un po' di ricette. Ho fatto il tuo malaga ma ho usato la panna fresca, semplicemente MAGNIFICO !!!

    RispondiElimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!