26 settembre 2012

STRUDEL CON PASTA SFOGLIA PRONTA

Oggi vi presento una ricetta semplice e veloce per fare uno  gustoso strudel alla frutta con la pasta sfoglia già pronta, quella che comunemente si trova nel banco frigo del supermercato. Certo, ad avere tempo e voglia, la cosa migliore sarebbe prepararla noi in casa, la sfoglia, ma so che non è la cosa più facile soprattutto per i cuochi principianti. Perciò, se non ne abusiamo, ogni tanto la sfoglia pronta può davvero essere un aiuto, magari per un dolce dell'ultimo minuto o degli stuzzichini salati quando abbiamo ospiti a sorpresa, o una facilissima torta salata salva cena.

Adesso vi dico come usare la sfoglia pronta, in questo caso ho scelto la Buitoni (non per fare pubblicità a questa marca ma perché devo ammettere che tra quelle provate mi è parsa la migliore), e tirar fuori dal forno uno strudel di tutto rispetto.

BREVE CONSIDERAZIONE SULLA FRUTTA DA USARE

Non importa che frutta scegliate. La cosa fondamentale è che non sia troppo acquosa. Se scegliete le pere andate sulle varietà di pere più adatte per questo tipo di dolci, le Kaiser per esempio.
Per le mele, meglio le renette. Per i frutti di bosco invece non ci sono problemi, ma se sono surgelati, seguite bene le istruzioni riportate sulla confezione per lo scongelamento. E' infatti importante che siano ben scongelati e asciutti. Dovrete quindi lasciarli scolare e scongelare dentro un colino per diverse ore.

INGREDIENTI
  • Frutta prescelta: 300 g
  • Mezzo limone
  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • Zucchero: 60 g
  • Pane grattugiato: 30 g
  • 1 tuorlo 
  • Burro: 20 g
  • Zucchero a velo: facoltativo

PROCEDIMENTO
  1. Mettiamo la frutta a tocchetti o a fettine in una terrina. Aggiungiamo zucchero, succo di limone, eventualmente dei pinoli e della frutta secca. Per lo strudel di mele ottima è l' uvetta, messa a macerare precedentemente nel rum e poi strizzata. (Se usate frutta di bosco, aggiungete qualche fettina di mela per contrastare il gusto un po' asprigno, e aumentate a 80 g le dosi di zucchero).
  2. Prendiamo la pasta sfoglia e srotoliamola delicatamente sulla leccarda del forno, o sulla tortiera che useremo per la cottura in forno. (Se avete acquistato la sfoglia surgelata, seguite attentamente le istruzioni prima dell'uso). Con un pennello o con le dita, ungiamola con il burro liquefatto, lasciando un bordo tutt'intorno di almeno due centimetri.
  3. Spolverizziamo la parte imburrata con metà del pangrattato e disponiamo al centro, la frutta prescelta stendendola con il dorso di un cucchiaio in modo che ricopra tutta la parte dove c'è il pangrattato. Passiamo infine un po' di pangrattato anche sopra la frutta.
  4. Chiudiamo a rotolo lo strudel dal lato lungo e poi giriamolo in modo che la parte finale aperta stia sotto, a contatto con la teglia. In questo modo eviteremo fuoriuscite di ripieno. Premiamo leggermente con le mani così da appiattire di poco lo strudel.
  5. Con un coltello affilato pratichiamo dei tagli orizzontali non troppo ravvicinati. Non è obbligatorio ma l'effetto, dopo la cottura, è molto bello da vedere. Lo strudel originale non ha i tagli come potrete vedere nella foto in basso. Con il tuorlo sbattuto, spennelliamo la superficie dello strudel. 
  6. Inforniamo in forno già caldo a 200 gradi per 40 minuti circa. Dopo una decina di minuti consiglio di abbassare la temperatura a 180 gradi.  Prima di servire possiamo cospargere il nostro strudel di zucchero a velo. 
L'originale strudel di mele secondo la tradizione viennese
Anche se lo strudel che vedete nella foto non è uscito dalla mia cucina ma da un prestigioso Cafe viennese, ho fatto più volte questa ricetta e devo dire che è sempre venuta una meraviglia. Difficile sbagliare con la pasta pronta.
Ovviamente la sfoglia si presta anche ad altre possibilità, sia dolci che salate. 
Potete vedere per esempio questa torta salata con panna e pancetta affumicata, fatta però con la sfoglia rotonda. Basta usare la fantasia e si possono creare dolcetti, anche sfogliatine semplici, utilizzando degli stampini da biscotti. Oppure, e qui vado sul goloso spinto, fare dei fagottini semplicemente ripieni di nutella.
Lasciatemelo dire: la golosità aguzza l'ingegno.

2 commenti :

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!