20 febbraio 2013

RISOTTO SPINACI E ASIAGO


Oggi vi presento un risotto speciale, dove il protagonista è un formaggio italiano di grande qualità: L'Asiago stagionato mezzano DOP. Unire il gusto dolce e maturo di questo pregiato formaggio d'alpeggio, a quello un po' salato e amarognolo dello spinacio, è stata una mossa davvero azzeccata, che ha reso il nostro verde risottino, delicato e gustoso allo stesso tempo. Una vera scoperta sensitiva. L'Asiago, leggermente filante, si è rivelato perfetto per la mantecatura del riso, e che profumo di prati... non esagero nel dirvi che davanti a questo risotto, siamo rimasti tutti zitti a gustarcelo fino all'ultimo chicco. Assolutamente una ricetta da conservare e ripetere ancora e ancora.

INGREDIENTI
- Riso per risotti - 350 g
- 300 g di spinaci lessati
- 1 lt brodo vegetale
- olio extravergine d'oliva
- 150 g di Asiago stagionato mezzano DOP
- carota, porro, sedano 

PROCEDIMENTO
  1. Lessiamo gli spinaci in abbondante acqua bollente, scoliamoli, strizziamoli con un cucchiaio conservando l'acqua di cottura e tritiamoli grossolanamente.
  2. Prendiamo due pentole, una grande per cuocere il risotto, e un pentolino più piccolo dove metteremo l'acqua degli spinaci o altro brodo vegetale.
  3. Prepariamo un trito con il porro, il sedano e la carota e facciamolo soffriggere in pentola con tre cucchiai di olio extravergine d'oliva. 
  4. Versiamo il riso sul soffritto e lasciamolo tostare per qualche minuto a fuoco vivace muovendolo appena con un mestolo di legno per evitare che possa attaccare. La tostatura iniziale è fondamentale perché farà si che il riso non si spappoli in cottura con il brodo. 
  5. Versiamo quindi gli spinaci tritati aggiungiamo un mestolo di brodo e regoliamo di sale.
  6. Procediamo alla cottura aggiungendo il brodo, un mestolo alla volta, man mano che il riso si asciuga e ricordandoci di non mescolare troppo ma solo ogni tanto, con movimenti brevi, dal centro verso l'esterno. 
  7. Completiamo la cottura (ci vorranno circa venti minuti in tutto) aggiungendo solo all'ultimo o addirittura a fuoco spento, il formaggio Asiago grattugiato o a fettine sottili ed eventualmente una noce di burro.
  8. Mescoliamo rapidamente con energia, spegniamo il fuoco, e lasciamo mantecare per almeno tre minuti con il coperchio.
E ora..buon appetito!



Ringrazio il Consorzio Tutela Formaggio Asiago per aver scelto di collaborare con la mia Cucina Green, offrendoci così l'opportunità di gustare alcuni dei suoi prodotti più pregiati, come lo straordinario Asiago stagionato stravecchio DOP, preparato artigianalmente con latte crudo di malga, senza conservanti né additivi. La Cucina Green è felice di poter promuovere prodotti di qualità che, oltre a diffondere la cultura del buon cibo, si impegnino anche a tutelare il territorio e le tradizioni locali. 

Grazie Asiago e grazie anche a tutti voi, che leggendo e commentando, contribuite a rendere questo blog sempre più interessante e vivace :)

Alla prossima ricetta!
Cucina Green

1 commento :

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!