10 marzo 2013

PLUMCAKE VELOCE YOGURT e CIOCCOLATO

Ecco un plumcake con gocce di cioccolato, veloce e senza fronzoli, per voi che come me, amate le cose semplici e reputate sacro il momento della colazione. 

E se in settimana, causa impegni lavorativi, non ci viene da sostare più di cinque minuti in cucina - caffettino al volo se tutto va bene - almeno la domenica, o quando si può, riprendiamoci il nostro tempo, e dedichiamoci senza rimorsi al rito gioioso del fare colazione come si deve.

Che sia un semplice plumcake, una fetta di pane con la marmellata, o un bel croissant sfogliato alla francese, quello che conta è godersi il momento, gustarselo in pace senza l'orologio, e per un momento, mettere al bando ogni altro pensiero.

Dopo la piccola parentesi filosofica, ritorniamo alle cose pratiche. E allora vi dico che in questo plumcake ho voluto sostituire un uovo con un po' di yogurt naturale fatto in casa. Per il resto, sono sempre i soliti ingredienti base. Il metodo è rapidissimo, niente chiare montate, e l'uovo si sbatte un pochino senza che debba gonfiare chissà quanto. Il lievito e il bicarbonato daranno la spinta verso l'alto alla nostra creatura.

Tempo di preparazione: 20 minuti

Cottura: 30 minuti
Misure dello stampo: 30x10

INGREDIENTI

- 250 g di farina
- 50 g di burro
- 1 uovo
- 120 g di zucchero grezzo
- 100 g di cioccolato fondente
- 80 g di yogurt naturale (magro o intero)
- scorza di mezzo limone biologico
- mezza bustina di lievito per dolci
- una punta di cucchiaino di bicarbonato 

Preliminari salva-tempo
Tiriamo fuori dal frigo l'uovo mezz'ora prima di cominciare.
Tagliamo il cioccolato a cubettini con il coltello.
Sciogliamo il burro e lasciamolo raffreddare.

PROCEDIMENTO
  • Accendiamo preventivamente il forno impostando il termostato sui 200°C. Io utilizzo il ventilato che raggiunge la temperatura in quasi venti minuti.
  • Iniziamo sbattendo l'uovo insieme allo zucchero e ad un pizzico di sale. Dovrà diventare una crema chiara e leggermente gonfia. Possiamo usare le fruste elettriche o anche la forchetta.
  • A parte setacciamo la farina con il lievito ed il bicarbonato.
  • Uniamo lo yogurt e il burro liquefatto e freddo alla crema d'uovo, aggiungiamo la scorza di mezzo limone o meno a seconda dei gusti (io la metterei ovunque).
  • Quando il composto sarà bello liscio e cremoso versiamoci a pioggia la farina, mescolando bene con la forchetta. Alla fine dovremmo ottenere un composto elastico e morbido. Se fosse troppo duro possiamo aggiungere un filo di latte fresco leggermente tiepido.
  • Se non lo abbiamo già fatto, imburriamo e infariniamo lo stampo da plumcake. 
  • Aggiungiamo all'impasto il cioccolato fondente, versiamo nello stampo aiutandoci con una comodissima spatola in silicone che non lascia il minimo residuo nel recipiente, e livelliamo bene con  la forchetta. 
  • Inforniamo subito e cuociamo per i primi 5 minuti a 200 gradi, abbassiamo a 180 e continuiamo la cottura per altri 20 minuti. I tempi possono variare leggermente a seconda del tipo di forno. Per questo raccomando sempre la classica prova dello stuzzicadenti. Lo stecchino, infilato a fondo nel punto più alto della torta deve uscire completamente asciutto e pulito.
  • Il mio plumcake ha cotto 30 minuti spaccati ed è rimasto in forno spento con lo sportello semi-aperto per un paio di minuti.
Anche la mia gallinella ha detto che è buono :)

CONCLUSIONI
Questo plumcake è soffice, profumato, e casereccio come piace a me. Non è altissimo perché la farina è solo 250 g e lo stampo era bello lungo, ma vi assicuro che rende parecchio. Lo yogurt naturale non si sente minimamente, lo uso solo per alleggerire in termini calorici. Facendolo in casa con la yogurtiera ne ho sempre tanto e cerco di sfruttarlo più che posso. Se non volete adoperarlo, aggiungete un uovo alla ricetta. Nel complesso il  gusto è molto burroso nonostante ci siano soltanto 50 g di burro, e la consistenza è scioglievole e non asciutta. Il cioccolato non è moltissimo ma che profumino, e che buono così bello sciolto nella fetta.
Quasi dimenticavo: l'uovo in meno pare non aver provocato alcun danno... anzi anzi.

6 commenti :

  1. Bello il plumcake e bellissimo il tuo blog......
    da una neo blogger ......
    Bye
    Maurizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maurizia,
      ti ringrazio per il bel messaggio e ti auguro tante soddisfazioni con il tuo nuovo blog. E comunque, alla faccia della neo-blogger... hai un blog strepitoso, complimenti!!! :)

      Elimina
  2. Lo yogurt lo mettiamo quando ci pare? Tiriamo a caso? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah che tonta... mi sono proprio dimenticata di scriverlo, grazie per avermelo segnalato ;) Lo yogurt lo metto subito dopo aver lavorato l'uovo con lo zucchero, adesso comunque correggo. Grazie ancora!!!

      Elimina
  3. nella ricetta dici di metterci il latte tiepido...ma negli ingredieti non c'è!!
    quato deve essere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao perdonami, errore mio di distrazione, il latte tiepido va messo ad occhio dopo la farina, solo se il composto risultasse troppo duro da lavorare. Adesso ho corretto la ricetta. Grazie per la segnalazione!! :)

      Elimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!