12 novembre 2012

DOLCI DI NATALE FACILI E VELOCI


I dolci di natale sono pura gioia. Oggi voglio presentarvi una ricetta facile, buona e di sicura riuscita: I fagottini siciliani, dolcetti di pasta frolla ripieni di uvetta, frutta secca e cioccolato, facilissimi da preparare e anche molto molto golosi - il molto ripetuto non è bello da leggere ma non ce l'ho fatta a trattenermi.
Non so dirvi se la ricetta sia proprio siciliana doc; forse non è neppure natalizia, ma questi simpatici fagottini li ho sempre mangiati in occasione del natale e per me ne sono diventati quasi un simbolo. Pensare che, anni fa, alla ricerca di qualcosa di nuovo da fare per le festività, mia mamma trovò questa ricetta dentro un piccolo libretto della Bertolini, e parliamo di un cimelio culinario-pubblicitario di quasi trent'anni, che ancora oggi si trova in un cassetto della cucina.
Provateli perché sono veramente dei dolcetti favolosi.

LA FROLLA
La ricetta dei fagottini siciliani prevede una frolla piuttosto classica. Se volete attenervi alla ricetta, vi rimando alla foto della pagina originale, tratta dal famoso cimelio di cui vi parlavo all'inizio.
Se invece vi fidate di me e volete provare la squisita variante alle nocciole, passate alla ricetta della pasta frolla alle nocciole che ho già pubblicato pochi giorni fa sul blog e che, a mio modesto parere, è ideale abbinata al ripieno di questi fagottini. Tra l'altro le dosi che troverete vanno già bene per fare questi fagottini. Qualora dovesse avanzarvene un po' potrete sempre fare dei biscottini semplici e buonissimi anche così.
IL RIPIENO
Una volta che avrete preparato la pasta frolla, avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigo a riposare una mezz'ora - la ricetta originale non lo dice ma io ve lo consiglio perché diventa più facile da stendere e lavorare.
Per il ripieno, attenetevi a quanto scritto nella ricetta originale oppure potete apportare delle modifiche aggiungendo o rimuovendo qualche ingrediente secondo il vostro gusto personale. Noi ad esempio abbiamo sempre omesso i pistacchi.
Il cioccolato potete metterlo sia a scaglie che tritato grossolanamente con il coltello.
E mi raccomando le spezie: cannella e chiodi di garofano faranno la differenza.




ALCUNE CONSIDERAZIONI IMPORTANTI
  1. Come avrete potuto notare, tra gli ingredienti ci sono alcuni prodotti del marchio Bertolini. E' ovvio che noi useremo le spezie che più ci aggradano, idem con il lievito per dolci.
  2. La frolla va stesa piuttosto sottile, il che significa  meno di mezzo centimetro se vi riesce, altrimenti non è che i fagottini non escano bene, saranno solo un po' più cicciotti e magari richiederanno più tempo nel forno.
  3. La spennellata d'uovo prima della cottura dona ai fagottini un bel color miele ma con la frolla di nocciole  vi consiglio di non farla dal momento che la nocciola darà già un bel colore alla frolla. 
  4. Il forno: La ricetta parla di temperatura moderata. Fate quindi 180° in forno statico e 170° in quello ventilato. Mezz'ora poi è un tempo indicativo perché molto dipende dallo spessore della frolla e dal forno stesso. Se la frolla dovesse scurire troppo, rimuoveteli prima, potrebbero bastare anche venti minuti. 

LA CONSERVAZIONE
Questi dolcetti si conservano bene anche una settimana, di più non saprei dirvelo perché non sono mai durati così tanto. 
A casa mia li prepariamo qualche giorno prima della vigilia di natale e li mettiamo dentro una grossa zuppiera di ceramica, anche uno sopra l'altro, poi copriamo bene con la pellicola trasparente da cucina in modo che non prendano aria. Restano friabili e profumatissimi. Ad ogni modo andranno più che bene anche dei normali contenitori di latta e barattoli per biscotti.

Al prossimo dolcetto!

2 commenti :

  1. scusa ma nella pasta frolla alle nocciole devo mettere sempre il lievito? ti ringrazio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, in effetti sono due ricette diverse, la frolla alle nocciole non prevedeva il lievito ma per questi fagottini io lo metterei per avere un risultato più gonfio. :)

      Elimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!