28 novembre 2013

LA TORTA BISCOTTONA CON LA FRUTTA SECCA

torta-frutta-secca-semplice
Non è una torta, non è un biscotto: E' la torta biscottona alla frutta secca
Dalla foto non si direbbe la miglior creazione del mondo, lo so, avete ragione. Però era esattamente come volevo che uscisse: Bella grezza e casereccia.

Questa torta croccante e gustosa si prepara in un attimo,  e senza stampi da forno. 
A cottura ultimata, si può spennellare un po' di glassa di zucchero su tutta la superficie della torta, per un risultato molto gradevole e festoso . 

Una ricetta davvero facile che trovo perfetta per il periodo natalizio, e comunque, quando la frutta secca è abbondante nelle nostre cucine.  
E' per questo che ve la ripropongo oggi, ripubblicandola alle porte di dicembre e con le feste sempre più imminenti. Spero la proverete. Se amate come me la frutta secca e le torte caserecce, sono sicura che la torta biscottona vi piacerà. Poi inzuppata nel caffellatte vi assicuro che è deliziosa!


INGREDIENTI

- 150 g di mandorle non spellate
- 150 g di gherigli di noci
- 250 g di farina
- 2 uova grandi
- 150 g di zucchero
- 80 g di burro
- 1/2 bustina di lievito per dolci
- una presina di sale per gli albumi


PROCEDIMENTO

1) Si tritano insieme, noci e mandorle con un bel coltello affilato, o nel tritatutto, nel qual caso aggiungeremo un cucchiaio di zucchero per non disperdere il prezioso olio contenuto nella frutta secca. Nel frattempo possiamo tirare fuori dal frigo, il burro e le uova, anzi, se lo facciamo mezz'ora prima è anche meglio.



2) Lavoriamo il burro precedentemente ammorbidito, (nel microonde si fa più in fretta ma occhio a non cuocerlo), con lo zucchero.




3) Si aggiungono i tuorli e si mescola bene con energia.



4) Versiamo la farina nel setaccio e spargiamo sopra la mezza bustina di lievito, poi giù a setacciare.



5) Montiamo gli albumi con le fruste elettriche aggiungendo un pizzico di sale. Devono uscire belli sodi.




6) Incorporiamo la farina alla crema d'uovo e zucchero, poi le chiare montate a neve cercando di fare dei movimenti lenti e rotatori, dall'alto verso il basso. Se il composto risulta troppo duro, siete autorizzati ad aggiungere del latte. In effetti il mio composto era bello consistente, ma non ho voluto allungarlo di proposito, per timore che poi, una volta disposto sulla placca del forno, si spandesse troppo invece di rimanere bello in forma. 



7) E' arrivato il momento di inserire nell'impasto la nostra frutta secca.





8) Rovesciamo l'impasto sulla leccarda del forno ricoperta con carta forno o alluminio. diamo appena la forma ai lati con il dorso del cucchiaio in modo che sia rotondeggiante e schiacciamo leggermente la superficie per avere un'altezza piuttosto omogenea. Anche qui, senza esagerare perché il risultato deve essere rustico e volutamente imperfetto.


A questo punto avrei voluto mettere delle mandorle intere su tutta la superficie, e un gheriglio di noce al centro. Ma, come un'allocca, mi è scappato di mente! :P




9) Inforniamo a 180°C e cuociamo per 40 minuti, abbassando la temperatura a 160 ° nell'ultimo quarto d'ora. Per controllare che sia cotta, premete leggermente al centro. La sensazione deve essere di morbidezza, ma se vi sembra troppo molle, perché le dita affondano senza incontrare resistenza, meglio cuocere ancora un po'. Altrimenti vale la classica prova dello stuzzicadenti. 





Quando sforniamo la torta-biscottona, mettiamola a raffreddare su una gratella, poi, una volta fredda, possiamo glassarla a piacere e collocarla sotto una campana, o chiuderla nell'alluminio. Dopo che l'abbiamo presentata e tagliata, possiamo anche farne tante fette e metterle in una scatola di latta dove si conserveranno egregiamente.


PER LA GLASSA

Ho utilizzato soltanto acqua e zucchero a velo in parti uguali. Si tratta di una comunissima glassa al'acqua, molto facile da preparare. Per rendere la preparazione ancora più veloce, ho proceduto in un modo piuttosto rustico, mettendo lo zucchero in un bicchiere di vetro insieme all'acqua fredda. Ho messo nel microonde e scaldato una trentina di secondi, spegnendo non appena il composto ha iniziato a bollire. Ho dato una mescolata  e spennellato subito sulla torta biscottona. 

In alternativa, potete decorare la torta con mandorle sgusciate appena prima di infornarla. A cottura ultimata potete quindi procedere con la glassatura o lasciarla al naturale.


Brutta ma buona, croccante all'esterno,  morbida dentro, e perfetta per essere inzuppata nel caffellatte. 
Se vi dicessi che la ricetta è al 100% di mia invenzione non sarei onesta. Si tratta invece della stessa ricetta dei biscotti facili con la frutta secca che vi ho mostrato tempo fa, per la quale avevo preso spunto, apportandovi piccole modifiche, da un librettino di ricette, intitolato: Le cento migliori ricette di biscotti, di Emilia Valli. Ma avevo in testa l' idea, di creare un enorme unico biscottone,  sia per ragioni pratiche, sia perché mi incuriosiva morbosamente vedere cosa ne sarebbe venuto fuori.

Ora tocca a voi dirmi cosa ne pensate. Vi aspetto! :)

7 commenti :

  1. bella ricetta! La farò presto! Grazie! :)
    kate

    RispondiElimina
  2. Ciao! La tua ricetta mi è piaciuta tantissimo e oggi ho provato a farla con qualche piccolissima modifica :) Spero non ti dispiaccia se nei prossimi giorni la inserirò sul mio blog..ovviamente citando la tua pagina con la ricetta originale :)
    Pamy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Pamy, ma certo che puoi, anzi ti ringrazio per aver preso la mia torta biscottona come spunto di partenza. Verrò a vedere la tua creazione molto volentieri. Intanto un saluto e grazie ancora! :)

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ciao andrea, grazie per il commento e quando la provi fammi sapere! Un salutone!!! ;)

      Elimina
  4. Stasera la provo che mi avanza della frutta secca.

    Ma il sale negli albumi ti prego no:
    http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2008/01/14/miti-culinari-2-il-sale-per-montare-gli-albumi/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aahah ok grazie! Ma io il sale negli albumi lo metto solo per "salarli" appunto, e non perché senza sale non si montano. Comunque mi rendo conto che si può incorrere in questo errore, o mito! :D

      Elimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!