15 febbraio 2013

Come fare il sugo al ragù

Questa ricetta del ragù di carne è così buona e semplice, che ho deciso di presentarla in versione foto-ricetta, soprattutto per coloro che non avendo molta esperienza in cucina, magari temono di non essere in grado di cucinare un buon ragù. 
Nella preparazione di questa ricetta non c'è molta tecnica e la sequenza fotografica diventa più che altro un aiuto psicologico, dove, l'aver visto prima, i passaggi che dovremo seguire, non può che renderci più sicuri e meno ansiosi. 
Per il nostro ragù useremo tre tipi di carne: trita di manzo, trita di suino e luganega: saporito ma non troppo. Se volete osare di più con i grassi e fare un ragù decisamente ricco, ne trovate uno che farà al caso vostro sulla ricetta delle nostre lasagne al forno per le feste

INGREDIENTI 
(per 4 persone)

- Misto per soffritto
- 250 g di carne macinata di bovino
- 250 g di carne macinata di suino
- 150 g di luganega
- 500 g di passata di pomodoro
- 1 bicchiere vino bianco o rosso
- Olio extravergine d'oliva
- Pepe nero
- Sale


PROCEDIMENTO
Fate soffriggere in un tegame il misto per soffritto con un giro d'olio (1), aggiungete le carni macinate (2) e la luganega spellata (3) sbriciolata con le dita, e fate colorire (4) per qualche minuto. Aggiungete un bicchiere di vino bianco o rosso (5) e sempre a fuoco vivace, lasciatelo evaporare. Una volta terminato il processo di evaporazione, nel caso risultasse esserci troppo grasso rilasciato dalla luganega, toglietelo aiutandovi con un cucchiaio. A questo punto aggiungete la passata di pomodoro (6), mischiate bene, regolate di sale e pepe e lasciate cuocere al minimo per circa un'ora con il coperchio sollevato per far uscire il vapore. 

Con questo ragù potrete preparare un'ottima lasagna o condire un bel piatto di pasta. Basterà trasferirlo in  padella, cuocere la pasta al dente, unirla al ragù, e saltare il tutto per qualche minuto, aggiungendo se vi piace, una spolverata di parmigiano. Da leccarsi i baffi!!! :P 



Se volete fare davvero un figurone e avete un paio d'ore libere, preparate anche la pasta, magari dei cavatelli, seguendo le semplici istruzioni che trovate sul mio articolo per la pasta fatta a mano senza uova. Vedrete che ne varrà la pena. E se prima eravate considerati scarsi in cucina, da questo momento sarete adorati, riveriti, e ancora adorati :D

Nessun commento :

Posta un commento

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!