27 marzo 2013

Cornetti e nastrine con la macchina del pane

Cornetti impasto brioche con la macchina del pane

Oggi vi propongo cornetti e nastrine di semplice pasta brioche, preparati con la nostra macchina del pane e cottura finale in forno.
Non aspettatevi dei cornetti tipo croissant. Questi sono la versione light dei fratelli francesi, hanno pochissimo burro e ovviamente non sono sfogliati. Ho semplicemente voluto sperimentare nuove forme utilizzando il mio impasto classico per pan brioche con la mdp.
Cambia la forma e il metodo di cottura, che per questi cornetti, e per ovvie ragioni di spazio, prevede obbligatoriamente l'uso del forno tradizionale.

Nel caso vogliate provare a fare le brioches senza la macchina del pane, ho qui una ricetta semplicissima di brioches alla marmellata fatte a mano che mi ha dato tante soddisfazioni: il risultato infatti è veramente sofficissimo, grazie soprattutto ad una lievitazione più lunga.

Nastrine e cornetti di pasta brioche in macchina del pane
E' una nastrina o la zampa di un leone?!?

INGREDIENTI

- 200 g di farina 0 manitoba
- 200 g di farina 0 o 00
- 4 cucchiai colmi di zucchero
- 10 g di lievito di birra fresco
- 8 cucchiai di latte
- 6 cucchiai di acqua
- una presa di sale fino
- 75 g di burro
- 2 uova medie
- 1/2 cucchiaino di scorza di limone

PROCEDIMENTO

  • Ho fatto l'impasto per pan-brioche mettendo tutti gli ingredienti nel cestello della mdp secondo l'ordine: prima le uova con il sale, scorza di limone, il latte, l'acqua, la farina setacciata, il burro ammorbidito a tocchetti e lo zucchero tutt'intorno, il lievito sbriciolato nel centro. 
  • Ho utilizzato il programma per pane francese, che prevede 2 fasi d' impasto, una iniziale da 16 min e una seconda da 20 min, e tre fasi di lievitazione da 1 ora e 50 min in totale.
  • Appena prima che iniziasse la fase di cottura, ho tolto l'impasto dal cestello e l'ho steso con il mattarello in una sfoglia alta mezzo centimetro. 
  • Ho ritagliato dei triangoli che ho poi arrotolato partendo dalla base fino ad arrivare alla punta ottenendo così i cornetti.
  • Ho ritagliato anche dei rettangoli che ho attorcigliato a metà e sfrangiato le estremità con le forbici per dare la classica forma a nastrina.


  • Ho lasciato lievitare sulla teglia coperta di carta forno, ancora 2 ore, in modo che le brioche aumentassero di volume. Dovrebbero raddoppiare, quindi se necessario, prolungate il tempo di lievitazione. La cosa migliore sarebbe lasciarle lievitare una notte intera così da cuocerle al mattino e averle pronte e calde per la colazione.
  • Ho infornato le brioche a 180°C in forno ventilato. 
  • Dopo una decina di minuti le ho spennellate velocemente con una miscela di acqua mista a zucchero in parti uguali, e scaldata appena appena al microonde. 
  • Ho rimesso in forno per altri cinque minuti e terminato la cottura a 165°C. I tempi sono comunque indicativi. Le brioche devono diventare belle dorate, color miele scuro.
  • Una volta sfornati e raffreddati, ho riposto i cornetti e le nastrine in un sacchetto per il pane. Alla sera, i pochi superstiti sono finiti nel congelatore dove si preservano perfettamente fino al momento di essere riportati in temperatura. Potete riscaldarli sia al microonde per pochi secondi, in un fornetto o tagliati a metà e messi nel tostapane. 


Anche se queste brioche sono di pasta piena, prendendole in mano vi stupirà sentire quanto sono leggere.  Assomigliano come sapore e consistenza ai famosi bagels americani, appena appena dolci, morbidi e dal sapore delicato di pane e burro. 


VARIANTI E IDEE

  • Per ottenere dei cornetti sfogliati più tradizionali, possiamo seguire questa ricetta fino al momento di stendere con il mattarello. A quel punto dovremo aggiungere il burro da stendere alla maniera classica dei croissant, insieme all'impasto e facendo le varie piegature, per poi dare la forma ai nostri cornetti. Per il momento mi accontento di questa versione light e veloce, anche se devo dirvelo, quelli sfogliati al burro, sono sicuramente il mio dolce da colazione preferito.
  • I cornetti possono essere farciti con un cucchiaino di marmellata, o qualche pezzetto di cioccolato, mettendo la farcitura nel punto più largo del triangolo e poi arrotolando per dare la forma.
  • Per questo tipo di brioche, si può anche utilizzare il programma IMPASTO. L'importante è che la fase di impasto sia di almeno 20 minuti e la lievitazione di circa 2 ore.

12 commenti :

  1. Li voglio fare anche ioooo! :D Che buoni devono essereee! <3 Dato che ho la macchina del pane la metto subito al lavoro! :) Grazie e una felice Pasqua se non ci sentiamo prima! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely cara, sono felice che ti piacciano queste mie briochine light. Se riesci, prova, una volta data la forma, a farle lievitare per più tempo rispetto a quanto ho fatto io, anche tutta la notte, perché ti verranno molto più alveolate e soffici. Attendo di sapere come ti escono, ed eventuali tuoi consigli per migliorarli.
      Grazie per gli auguri che ricambio con affetto. Un bacione!

      Elimina
  2. non ho la macchina per il pane.... li faccio a mano!!!!! bellissimi Silvia, bellissimi!!!!
    Sandra
    p.s. Silvia devi togliere quella uggiosissima verifica del robot..... magari metti i commenti da approvare....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sandra, ma grazie!!! Contenta che ti siano piaciuti:)

      E grazie per avermi segnalato il problema con il codice di verifica: Sono appena riuscita a toglierlo di mezzo. In effetti era davvero fastidioso... e non sapevo neppure di averlo attivo. Grazie ancora cara, e buona giornata!!!

      Elimina
  3. Ho appena comprato la macchina del pane..ma ancora non c'ho capito molto... Che fortuna trovare il tuo blog!!!
    Cmq ti ho mandato anche una mai!
    Piacere di conoscerti! ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie per il tuo messaggio. E' un piacere averti nella cucina green.
      Se provi qualche ricettina fammi sapere il risultato, e per qualsiasi domanda, sono a disposizione. Un saluto!

      Elimina
  4. Complimenti! Sono stupendi! :o)
    Adoro la macchina del pane e ci faccio veramente tutti gli impasti. Fino all'anno scorso c'ho fatto anche la colomba ;o)
    Buona giornata,
    Lory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Lory! Io la colomba non l'ho provata, per ora ho fatto solo brioche che assomigliano a pandori. E' che mi piace fare anche la cottura in mdp e con la colomba c'è il problemuccio delle ali :P Queste piccole brioche sono state un'eccezione ma comunque la macchina del pane è proprio valida, consuma poco e fa quasi tutto.
      Ciao cara, ti auguro una buona giornata e, già che ci siamo, buona Pasqua!

      Elimina
  5. Ho provato la tua ricetta, devo aver sbagliato qualcosina perchè il sapore è ottimo ma mi sono venute asciutte, forse dovevo coprirle durante la lievitazione??? Accetto suggerimenti! comunque le ho aperte e farcite con abbondante crema pasticcera così si sono ammorbidite....
    Vale

    RispondiElimina
  6. Si coprile con un panno,io di solito le copro con un panno e le metto in un luogo caldo o a sua volta avvolgo magari un paile intorno!perché se le copri la lievitazione fa si che l'umidita che emana resta li,scoperti diventano più"duri"è un consiglio!prova!!!

    RispondiElimina
  7. ciao , io non ho la macchina del pane ma questi cornetti e nastrine sono davvero invitanti e vorrei provarle con il forno....puoi suggerirmi come??
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, puoi impastare sia a mano che con la planetaria. Una volta ottenuto il panetto, mettilo a lievitare in forno preriscaldato a 30°C e spento, per 2 ore, poi segui la ricetta. La cottura non è in mdp, purtroppo fisicamente manca lo spazio ;)

      Elimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!