15 marzo 2013

Marmellata di Limoni con la Macchina del Pane

marmellata di limoni ricetta per mdp
Ancora un'esperimento dolce per la mia macchina del pane: La marmellata di limoni biologici con poco zucchero e tante belle scorzette.
Dopo i vari esperimenti fatti con le arance, ma solo con la polpa (vedi la marmellata di arance in mdp), oggi ho voluto verificare se usare le scorze dell'agrume avrebbe accelerato il processo di gelificazione, grazie alle pectine naturali presenti soprattutto in questa parte del frutto. Risultato ottimo, con una quantità di zucchero pari alla metà del peso dei limoni è venuta una marmellata profumata, bella consistente e delicata. Per non parlare del profumo.

L'ho gustata a colazione con il tea, due cucchiaini al naturale, e sta volta senza fetta di pane integrale. All'inizio l'intenzione c'era, di spalmarcela sopra, ma dopo il primo assaggio mi ha preso la gola e sono passata al secondo cucchiaino senza neppure rendermene conto. 
Con il sole brillante di questa mattina, è stato un bel risveglio dei sensi... in tutti i sensi :)


PER UN VASETTO DA 300 g
- 2 limoni biologici interi + 3 senza la buccia
- zucchero semolato (metà del peso totale dei limoni utilizzati)

PROCEDIMENTO

  • Per prima cosa ho lavato bene i limoni sotto l'acqua bollente del rubinetto. 
  • Due limoni li ho tagliati finemente lasciando la scorza. Ho proceduto tagliandoli prima in due nel senso della lunghezza, poi ancora in due nello stesso senso.
  • Ho eliminati il filamento bianco centrale e tutti i semini. (Ma quanti ce ne sono nei limoni? Dovevo proprio farci la marmellata per rendermene conto).
  • Ho quindi usato un coltello affilato per ridurre i miei limoni a fettine il più sottili possibile.
  • Gli altri 3 limoni li ho sbucciati e fatti anch'essi a fettine. Le scorze rimosse non sono finite nel secchio dell'umido, per carità! Le ho infilate in sacchettini alimentari e congelate per usi futuri. 
  • Ho messo sulla bilancia il cestello della macchina del pane con la paletta inserita. Ho versato i limoni, valutato il peso e aggiunto lo zucchero, come vi avevo anticipato, in quantità pari alla metà del peso dei limoni.
  • Ho messo il cestello in macchina, inserito il programma marmellate e atteso il bip finale (1 ora e 20 min). Durante le prime fasi di mescolamento ho dato un occhio per verificare che non finissero pezzetti di limone sulle pareti del recipiente. Se così fosse rimuovetele con un cucchiaio di legno o comunque in materiale non abrasivo e a prova di calore.
  • Al termine del programma ho preferito far fare alla mia marmellata ancora un giro ma questa volta ho interrotto dopo 20 minuti perché ho visto con piacere che le scorzette avevano funzionato, e la consistenza era già bella densa.

Marmellata di limoni biologici in mdp


STERILIZZAZIONE RAPIDA

Il vasetto questa volta, invece di sterilizzarlo in pentola, l'ho messo pieno d'acqua nel microonde. Ho portato a bollore e spento immediatamente altrimenti l'acqua sarebbe traboccata.
Voglio però spiegarvi il perché di questo metodo rapido e forse non proprio impeccabile anche dal punto di vista igienico: Il vasetto da 300 g di marmellata che ho prodotto, durerà, se tutto va bene, non più di una settimana. Teoricamente potevo anche evitare di fare il sottovuoto, ma quella è una cosa che mi diverte tutte le volte.

IL SOTTOVUOTO

Appena la marmellata è pronta, la verso a cucchiaiate ne vasetto sterilizzato fino al collo, tappo bene e ribalto a testa in giù. quando il vasetto è freddo, lo giro e lo ripongo.

Voi cosa ne pensate di questo modo di fare la marmellata? Avete già provato e avete suggerimenti da darmi?
Qui i vostri commenti sono sempre i benvenuti.
Un saluto dalla Cucina Green.

15 commenti :

  1. Non sai che piacere mi fa questa ricetta!! Devo provarla assolutamente!! Grazie di cuore e un bacione! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, che piacere trovare i tuoi commenti, sempre così gentili e affettuosi, grazie!!! Spero che questa marmellatina facile facile ti piaccia e che ti esca bene. Fammi sapere e intanto ti auguro una bella giornata. ciaoo

      Elimina
  2. eh giusto qualche giorno fa mi sono arrivati dei limoni da Sorrento e devo fare il limoncino!!mi sa che con gli avanzi proverò la tua ricetta e userò anche io la macchina del pane!!
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara, che fortuna! :) Sono sicura che verrà benissimo e chissà che profumo.
      Fammi sapere. Bacii

      Elimina
  3. ciao, sono una tua nuova follower, passo per invitarti al mio contest e spero mi verrai a trovare:
    http://www.dolcementeinventando.com/2013/03/per-un-anno-di-blogun-nuovo-contest.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale, grazie per il following e per l'invito. Passerò sul tuo sito a coscerti e a leggere il contest. Saluti e a presto!

      Elimina
  4. Non l'avevo proprio la ricetta con i limoni! Io faccio sempre quella di arance , buonissima...... quindi questa devo provarla !
    Grazie per la ricettina
    Saluti
    Maurizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maurizia cara, sono sicura che ti piacerà anche questa di limoni, anche con tante scorzette è venuta gradevolissima, per nulla amara o agra. Leggevo in giro che molti tengono le bucce in ammollo per molte ore per togliervi l'amaro. Io ho voluto provare il metodo veloce e diretto e ne sono rimasta più che soddisfatta. Mi piacerebbe sapere anche il tuo parere. Intanto ti mando un abbraccio e ti ringrazio per il tuo commento.
      Silvia

      Elimina
  5. Io posso dirti che per la marmellata ti arance tratto così la scorza (che uso tutta, vedi ricetta nel mio blog) : taglio a julienne la parte arancione e faccio bollire per pochi minuti e per tre volte consecutive le zeste . Faccio cioè bollire, rafffreddo r faccio bollire nuovamente. Le zeste diventano così morbide, perdono l'amaro e si possono usare tutte in modo da dare, con la loro pectina, consistenza alla marmellata

    RispondiElimina
  6. A great photo! Beautiful selection of colors and items! Thanks for a lovely recipe. Kisses.
    Sorry for my english

    RispondiElimina
  7. La sto facendo.......è in cottura.

    RispondiElimina
  8. Ho preparato la marmellata seguendo la tua ricetta sostituendo solo lo zucchero con quello di canna ed è venuta ottima! Complimenti e grazie per aver condiviso!!!
    Andrea

    RispondiElimina
  9. Ciao.
    Una curiosità: i tappi dei barattoli che vai a sterilizzare in microonde sono in metallo? Io ho il terrore che facciano un botto in microonde.
    Grazie infinitamente per l'aiuto.
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela intanto ti ringrazio per avermi fatto questa domanda. Devo dirti la verità, l'ho fatto una sola volta e non capisco perché ho scritto nell'articolo questo pessimo suggerimento. Infatti come dici tu, è una cosa di cui avere un po' paura perché il metallo nel microonde non va proprio messo. Mi sa che quando ho fatto sta cosa non ero molto lucida giuro che non mi capacito, è passato un po' di tempo e me ne ero pure dimenticata. Quindi ancora grazie per avermi fatto notare la cosa, ho deciso di eliminare il "consiglio" della sterilizzazione nel microonde che però può sempre essere valida solo per i vasetti di vetro. Per i tappi non ci resta che il forno o la pentola sul fuoco. ;) Grazie ancora e buona marmellata!!! :D

      Elimina
    2. Grazie per aver risposto e grazie per le belle ricette che ai pubblicato.
      Saluti

      Elimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!