06 maggio 2013

MOUSSE DI BANANE SENZA PANNA

ricetta mousse di banane
Oggi mousse di banane e latte, una ricetta semplice e veloce che potete preparare in neanche mezz'ora e con pochissimi ingredienti.
Sono rimasta così soddisfatta dalla mia mousse di yogurt e fragole che ho deciso di replicare, questa volta in versione tropicale, con le banane e il latte al posto dello yogurt.
Calorie poche, gusto tanto: Uno slogan simpatico per un dessert altrettanto allegro e solare, che potrebbe rivelarsi un'ottimo spezza fame per la stagione calda, o un sano sostituto al pasto se stiamo cercando di perdere qualche chilo e non vogliamo rinunciare al dolce.

In fondo alla ricetta troverete un paio di varianti sempre facilissime e più o meno caloriche. A voi la scelta, io intanto vado a gustarmi la coppetta della foto, che oggi si trasformerà nel mio pranzetto: Dolce, goloso, e  senza rimorsi. 

INGREDIENTI

(per due coppette)
  • 1 banana (150 g)
  • 50 g di zucchero 
  • 5 g di gelatina in fogli
  • 200 g di latte p.s. + 4 cucchiai 
  • cacao amaro + mezza banana per guarnire

PROCEDIMENTO

  • Mettiamo la gelatina in una ciotola con acqua fredda e lasciamola in ammollo per almeno 10 minuti.
  • Spelliamo la banana, facciamola a rondelle e mettiamola in un pentolino con lo zucchero (1).
  • Accendiamo il fuoco al minimo e caramelliamo la banana per un paio di minuti, quanto basta a renderla cremosa e appena sciolta (2).
  • Mettiamo in ogni coppetta 4 - 5 rondelle di banana e schiacciamole leggermente con i rebbi di una forchetta (3).
  • Trasferiamo il resto delle banane caramellate dentro un bicchierone alto insieme al latte fresco e frulliamo (4) fino a ottenere un composto senza grumi. 
  • Strizziamo la gelatina ormai ammorbidita con le mani, poi trasferiamola nello stesso pentolino dove abbiamo caramellato la banana e aggiungiamo 4 cucchiai di latte freddo. Rimettiamo al fuoco a fiamma bassa per pochissimi secondi, mescolando sempre con il cucchiaio (5). Appena vediamo che tutta la gelatina si è sciolta e non ci sono grumi, spegniamo, versiamo il composto dentro il frullato di latte e banana e diamo una mescolata energica con il cucchiaio. 
  • Versiamo il composto nelle coppette (6) e riponiamo in frigo a rassodare per almeno 5 ore coperte con pellicola. 

LA DECORAZIONE FINALE

Quando la mousse è ben indurita possiamo decorarla a piacere, con un po' di banana fresca tagliata a rondelle o cubetti, e una spolverata di cacao magro più o meno leggera. 
Viene benissimo anche solo con cacao amaro in polvere, da versare direttamente senza colino e poi distribuito su tutta la superficie appiattendolo con il dorso di un cucchiaino: Sembra la copertura del tiramisù!

Per i più golosi suggerisco invece un bel ricciolone di panna montata e l'immancabile spruzzata di cacao.


La consistenza finale è molto leggera e vellutata, quasi un budino, ma più cremoso e per nulla gelatinoso. Se amate il gusto della banana come la sottoscritta, sono certa che questa semplice ricetta, potrà farvi molto felici!

VARIANTI ALLA RICETTA BASE

  • Sostituiamo il latte con yogurt bianco oppure metà quantità con altrettanta panna fresca. Il procedimento resta invariato. 
  • Per chi segue una dieta ipocalorica, consiglio di usare latte parzialmente scremato o di soia, oppure lo yogurt bianco magro. Ovviamente niente panna e al posto dello zucchero si può eventualmente scegliere un dolcificante liquido senza aspartame o provare con la stevia. 
  • Per una maggiore leggerezza o per chi ha problemi di diabete, è anche possibile eliminare completamente lo zucchero: il fruttosio contenuto nella banana sarà sufficiente a soddisfare la voglia di dolce.
Alla prossima ricetta e un saluto da Silvia e la Cucina Green.

2 commenti :

  1. scusa io non commento mai ma ti seguo sempre, oggi pero' devo proprio dirti Brava per tutte le bellissime idee che pubblichi.
    come te anch'io mi diverto tanto a " risparmiare" e trafficare in cucina, grazie sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lilly, grazie davvero, per me è una grandissima soddisfazione sapere che le mie semplici ricette, per nulla glamour o sofisticate, ricevono apprezzamento anche fuori da queste mura familiari. Mi piace cucinare con pochi ingredienti, risparmiando, come tu giustamente dici e fai, e prediligendo la sostanza più che l'apparenza.
      Di questi tempi, tra la crisi economica e l'evidente perdita di sane abitudini (vedi l'aumento del numero di bambini obesi), credo che anche noi food - blogger dovremmo impegnarci a far prevalere la sana cucina casalinga, senza voler togliere nulla a chi invece punta alle creazioni da ristorante e al food-design come si dice adesso.
      Scusa lo sfogo, ogni tanto mi appassiono :P

      Grazie ancora cara Lilly, spero di risentirti.
      Un bacione!

      Elimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!