23 novembre 2012

PANE FACILE CON LIEVITO DI BIRRA

pane ricetta con lievito di birra

Questa ricetta del pane fatto in casa con lievito di birra fresco è davvero alla portata di tutti, anche di chi, incuriosito all'idea, non ha mai fatto l'esperienza della panificazione domestica. 
Troverete di seguito tre impasti diversi per tipo di farine impiegate, così da ottenere il pane che preferite, tra un bianco casereccio, un pane di grano duro e uno integrale.

Da bravi principianti panificatori, useremo una lievitazione diretta con il lievito di birra, quello che si trova comunemente nel banco frigo dei nostri supermercati, in forma di cubetto più o meno cubico.

Guarda anche la nuova ricetta del pane veloce con lievito secco - pronto in meno di 2 ore.

La ricetta è di mio papà e anche i pani che vedete nelle foto sono frutto del suo lavoro. Sebbene nel blog io parteggi apertamente per la macchina del pane, non posso non ammettere che questi bei filoni rustici sono una vera gioia, sia per chi li fa che per chi li mangia. Ci vuole certamente un po' più di tempo e attenzione ma il lavoro sarà ben ripagato. 

Pane bianco casereccio
- 450g farina 0 

- 250g FARINA MANITOBA
- 350g acqua
- 10g lievito fresco 
- 8g zucchero (un cucchiaino raso)
- 12g sale (un cucchiaino colmo)

 Pane di grano duro
- 450g farina semola rimacinata grano duro
- 250g FARINA MANITOBA
- 350g acqua 
- 10g lievito fresco
- 8g zucchero 
- 12g sale

Pane integrale
- 450g farina integrale
- 250g FARINA semola rimacinata grano duro
- 350g acqua
- 10g lievito fresco
- 8g zucchero
- 12g sale


L'IMPASTO
Facciamo intiepidire l'acqua, mettiamone un po' in una tazza e dentro sbricioliamoci il lievito che deve essere a temperatura ambiente. Aggiungiamo un cucchiaino raso di zucchero e lasciamo riposare per dieci minuti.

Metodo a mano:
Sul piano di lavoro, disponiamo la farina a fontana. Facciamo un incavo al centro e versiamoci il lievito precedentemente sciolto. Cominciamo a impastare partendo dal centro e aggiungendo pian piano la restante acqua tiepida e per ultimo il sale. Lavoriamo per almeno dieci minuti fino ad ottenere una bella consistenza elastica e formiamo una palla.


Metodo con la planetaria (impastatrice)
Versiamo il lievito sciolto nella planetaria. Aggiungiamo poca farina e iniziamo ad impastare. uniamo la farina rimanente e anche l'acqua, poco alla vota. Per ultimo il sale, continuando a impastare per almeno dieci minuti.
Trasferiamo sul piano di lavoro leggermente infarinato, lavoriamo a mano un paio di minuti e formiamo una palla.



LIEVITAZIONE E COTTURA
Mettiamo l'impasto a riposare in un recipiente leggermente unto d'olio. 
Lasciamolo lievitare per 10-12 ore coperto da pellicola in un luogo riparato dalle correnti d'aria. Il forno spento andrà benissimo. 
Dopo le prime 2 ore di lievitazione, sgonfiamo l'impasto pressando con il pugno della mano. 

Completata la lievitazione, rilavoriamo l'impasto per renderlo liscio. 
Dividiamolo in tre parti uguali e formiamo tre filoncini. 
Posizioniamo i filoncini su teglia coperta da carta forno infarinata con semola di grano duro (i filoncini non si attaccheranno alla carta). 
Copriamo con pellicola leggermente oleata (per non farla incollare ai filoncini. 
Far lievitare per 45-60 minuti fino al raddoppio delle dimensioni. Riscaldare il forno a 220° 

Prima di infornare, fare dei tagli obliqui oppure un unico taglio longitudinale spennellare con acqua tiepida. L'acqua renderà il pane bello lucido. 
Infornare la teglia, e se possibile mettere sul fondo del forno 5 0 6 cubetti di ghiaccio (servono per avere una crosta più sottile e croccante). 
Dopo 30 minuti girate il pane a testa in giù e completate la cottura per altri 10 minuti.

Per qualsiasi chiarimento o consiglio, lasciatemi un commentoGrazie! :)

13 commenti :

  1. Complimenti per il tuo blog, davvero ben fatto, ti seguirò.se ti va diventa mio sostenitore sui miei blog, ti aspetto..
    http://ragazzocomune.blogspot.it/
    http://scrivimidamore.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Ricetta molto interessante; soprattutto la lievitazione. Grazie! :o)

    RispondiElimina
  3. Ciao, ho seguito la ricetta del pane integrale seguendo passo passo le tue indicazioni. Ottimo risultato, grazie, davvero utile e semplice nella sua esecuzione. La prossima volta la provero' con la pasta madre.
    Grazie 1000
    Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina, grazie per aver lasciato il tuo commento e per esserti fidata della nostra ricetta. Fammi sapere come esce con la pasta madre. Vorrei iniziare ad usarla anch'io ma sono così comoda con il poolish che ogni volta rimando :P
      A presto e buona giornata!

      Elimina
  4. Complimenti per la ricetta, ti chiedo solo una cosa.
    Dopo la lievitazione di 10-12 ore dobbiamo sgonfiare e far lievitare altre 2 ore o le 2 ore sono quelle iniziali delle 10-12? non ho capito questo passaggio..

    RispondiElimina
  5. Ciao, faccio spesso il pane però a volte mi capita che l'impasto odori tipo di rancido come mai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' di odore acidulo credo sia normale, sono i lieviti, ma poi il pane una volta cotto ha un buon sapore? In genere l'odore aumenta quando si aumentano le dosi di lievito. Per dirne una, quando faccio il pane con il metodo poolish, dopo 12 ore di maturazione del poolish non ti dico che ha odorino emana... non proprio gradevole, anzi!

      Elimina
    2. Ciao oggi ho provato il pane...ma dopo le due ore ho schiacciato e poi x fare i filoni devi aspettare le 12 ore?!grazie..ma sn indispensabili 12 o si puo meno anche?!spero mi rispondi presto grazie

      Elimina
    3. Ciao, le ore totali sono 10 - 12. Dopo le prime 2, devi sgonfiare il pane come hai fatto e poi lasciar passare le rimanenti 8 - 10 ore.
      tu puoi anche fare un tempo minore di lievitazione ma dovresti anche aumentare le dosi di lievito. La regola generale è che più lievito usi e minore è il tempo di lievitazione. Se metti poco lievito come in questa ricetta, il pane sarà più digeribile ma per poter lievitare bene ci vorrà più tempo perché quel poco lievito che hai usato all'inizio deve proliferare e costruire la maglia glutinica. Eh, lo so che sembra tutto complicato, è chimica in cucina. Ad ogni modo, se vuoi un pane veloce con lievitazione di poche ore, in internet trovi tante ricette, in genere si una tutto il panetto di lievito da 25 g, o poco meno. Io sul blog ho una ricetta di pane veloce fatto con lievito secco, puoi farlo anche con 25 g di lievito di birra fresco:
      Pane veloce con lievito secco

      Se hai altri dubbi scrivimi pure. Intanto un saluto e buon pane! :)

      Elimina
  6. Oggi ho fatto il pane di grano duro seguendo la tua ricetta, è venuto ottimo e mio figlio ha mangiato un filoncino ancora caldo con la nutella. M sono unita ai tuoi lettori , se ti fa piacere passa a trovarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara, grazie del messaggio, sono davvero contenta della buona riuscita del pane, e che al tuo bimbo sia piaciuto tanto. Mamma mia con la Nutella, mi viene l'acquolina solo a pensarci. Passerò a trovarti senza dubbio. Un abbraccio e buon fine settimana a tutti voi.
      Silvia

      Elimina
  7. ciao, ma nella fase di cottura dici che dopo 30 min. dobbiamo girare il pane a testa in giù, vuol dire che il forno va acceso solo sopra?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No perché il ribaltamento serve solo a rendere più croccante e dorata la crosta da entrambi i leti ma è una cosa che fa mio papà e lui dice che volendo si può anche non fare, è un trucco in più per una cottura più uniforme.

      Elimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!