03 luglio 2014

SALSA MESSICANA FATTA IN CASA

salsa messicana facile ricetta
La salsa messicana, piccante e super aromatica, è molto semplice e ottima da fare in casa, soprattutto d'estate, con i pomodori appena raccolti che profumano di sole, e la voglia di mangiare cibi freschi e genuini. 

Questa ricetta nasce da un ricordo personale di una breve esperienza a Città del Messico. Allora si usavano altri peperoncini, soprattutto Jalapeño e Serrano (ma le varietà erano tantissime nei mercati della Ciudad).

Noi oggi useremo il peperoncino rosso nostrano (fresco oppure essiccato), più facile da reperire e di certo non meno gustoso dei fratelli d'oltreoceano. E quanto picca! 

La salsa messicana si consuma a temperatura ambiente ed è ottima per accompagnare non solo le classiche patatine di mais (tortillas), ma anche il pollo, le carni in generale, per arricchire contorni di verdure, o per farcire friselle e bruschette.

In qualsiasi modo la userete, sono certa ne apprezzerete il gusto delicato e la sensazione di grande freschezza, che è data proprio dalla sua piccante natura. Ecco perché nei paesi più caldi si mangia tanto piccante! :)


INGREDIENTI

  • 4 pomodori rossi ramati di media grandezza
  • 1 piccola cipolla o scalogno
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
  • sale e pepe
  • 1 peperoncino rosso piccante essiccato
  • 1 cucchiaino di aceto o limone


PROCEDIMENTO

  • Laviamo i pomodori e mettiamoli per 5 minuti in acqua bollente. Scoliamoli e rimuoviamo subito la pelle usando con una mano un coltellino per pelarli, e una forchetta nell'altra mano per tenere il pomodoro infilzato o fermo sul piatto (metodo collaudato per non scottarsi le dita). Con un coltello affilato, sminuzziamo i pomodori  in modo da ridurli quasi a polpa e incliniamo il tagliere facendo scolare un po' di liquido che inevitabilmente si formerà. (Si può anche frullare i pomodori nel mixer o con il minipimer).
  • Prendiamo un tegame o una padella dai bordi alti, versiamo un cucchiaio di buon olio extravergine d'oliva e scaldiamolo sulla fiamma bassa. Aggiungiamo la cipolla tritata finissimamente e lo spicchio d'aglio spellato e intero, oppure in camicia (si lascia la buccia ma si schiaccia l'aglio con forza sul tagliere usando la parte piatta della lama di un coltello, o un batticarne, o qualsiasi oggetto piatto su cui fare pressione. Una volta ho visto usare il fondo della moka).
  • Quando aglio e cipolla iniziano a sfrigolare, rimuoviamo l'aglio, aggiungiamo i pomodori, il peperoncino piccante tagliato sottile sottile, sale e pepe a piacere, un cucchiaino di aceto o limone, e lasciamo cuocere a fiamma bassa mescolando ogni tanto, per almeno un quarto d'ora o comunque finché la consistenza non sarà diventata densa e polposa. Se rimanesse troppo liquida prolunghiamo la cottura di qualche minuto.
  • Lasciamo raffreddare la salsa prima di portarla in tavola (è buona anche leggermente fresca di frigo), e serviamola dentro ciotole etniche o colorate.

come fare salsa messicana piccante

CONSERVAZIONE

  • La salsa messicana si conserva bene in frigorifero per 3 o 4 giorni, se chiusa con pellicola alimentare, o dentro contenitori ermetici. 
  • Se prevedete di doverla tenere più tempo la potete anche congelare usando vasetti dello yogurt o piccoli contenitori dove non resti troppo spazio vuoto all'interno. Volendo si può anche versare negli stampi dei cubetti del ghiaccio e una volta pronti, si mettono i cubetti di salsa dentro sacchettini appositi per alimenti. 
  • Se invece avete tanti pomodori da usare e vi piace l'idea di avere questa salsa anche nei mesi invernali, potete prepararne in grosse quantità e farla alla maniera della conserva di pomodoro, in vasetti sterilizzati ed ermetici, da conservare in dispensa anche per molti mesi. 

4 commenti :

  1. ciao, stavo cercando la ricetta per una salsa messicana e ho trovato la tua che mi sembra facile e veloce quindi anche fattibile per me che non sono esattamente un'esperta di cucina.
    avrei però una domandina... per togliere i semi dei pomodori cosa devo fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, puoi eliminarli con un cucchiaino dopo aver tagliato in due i pomodori, è abbastanza semplice da fare, l'unico inconveniente è che a mano si perde un po' di polpa. In alternativa esistono macchinette apposite per fare la polpa o passata di pomodoro eliminando i semini ma non ne ho mai usata una e non saprei darti consigli in merito. Ovviamente esiste la possibilità di acquistare la polpa di pomodoro già pronta e senza semi, anche se immagino tu prediliga come me il pomodoro fresco. Fammi sapere se a mano ti trovi, e intanto ti ringrazio per la fiducia. Ciao un saluto! :)

      Elimina
  2. ieri ho provato questa splendida ricetta togliendo i semi con il cucchiaino come mi hai suggerito. Il risultato è stato super! ovviamente un po' di polpa si perde (ma con la cura necessaria neanche tanta). L'ho servita fredda da frigo come aperitivo prima prima di cena, accompagnata dalle classiche tortillas e pane tostato. Tutti i miei amici l'hanno adorata e così non me ne è rimasta neanche un po' per provare a congelarla... dovrò rifarla al più presto!
    grazie delle tante ricette che condividi e per il suggerimento :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono veramente felice di sapere che questa ricetta ti è uscita bene. La tua soddisfazione è anche la mia, e ti ringrazio per aver condiviso questa tua esperienza, mi hai fatto un regalo, perché ogni esperienza condivisa fa crescere il valore del mio piccolo blog e la mia voglia di continuare a pubblicare ricette. Grazie davvero e spero di sentirti ancora. Un caro saluto!!!

      Elimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!