25 luglio 2014

LA PASTA SFOGLIA FACILE E VELOCE

come fare la pasta sfoglia veloce
Vi presento un metodo fantastico per preparare la pasta sfoglia, senza la fatica di dover fare le pieghe, stendere, ripiegare e ancora stendere l'impasto.
Si tratta di un metodo veramente eccezionale, alla portata di tutti e soprattutto molto veloce. Il risultato sarà una sfoglia dal gusto irresistibile e la consistenza davvero sfogliata. 
Nessun ingrediente strano, solo burro, farina e poca acqua.  Ed è proprio nel burro e nel modo in cui lo impiegheremo, il segreto di questa ricetta. Assolutamente da provare!


Dosi per 3 etti di pasta sfoglia.  
(Quantitativo adatto alla realizzazione di 1 torta salata, 1 strudel, otto croissant francesi).

 - 100 g di burro
 - 175 g di farina 00
 - acqua ad occhio

1 - Come vi ho anticipato, il segreto sta nel burro. Infatti lo dovremo congelare per poi grattugiarlo. Cerchiamo di tagliarne un singolo blocco da 100 g. Se abbiamo acquistato un panetto di burro da 200 g l’operazione sarà semplicissima perché basterà dividerlo in due esatte metà. Alcuni panetti presentano sulla a carta che li avvolge una specie di righello che indica dove effettuare il taglio. Avvolgiamo il burro in un foglio d’alluminio e posizioniamolo nel congelatore per almeno 30 minuti. Solo se sarà ben indurito potremo grattugiarlo senza problemi.


2 - La farina deve essere sempre setacciata e leggera. Per questa ricetta useremo 175 g di farina 0 o 00. Passiamo la farina attraverso il setaccio tenendolo abbastanza in alto, e lasciamola ricadere dentro una ciotola larga e capiente. Sembra una cosa strana ma l’ingrediente più importante della pasta sfoglia non è né la farina, né il burro: E' l’aria. Setacciando la farina facendola ricadere dall'alto riusciremo ad inglobare tra i suoi granelli tutta l’aria di cui l’impasto avrà bisogno per gonfiarsi in cottura.



3 - Prendiamo il burro congelato. Eliminiamo parte della carta che lo avvolge, lasciandone una piccola quantità sufficiente a poterlo tenere in mano senza toccarlo direttamente. Il calore delle nostre dita lo scioglierebbe in un attimo. Utilizzando una grattugia a fori larghi posizioniamoci sopra la farina e grattugiamo il panetto di burro velocemente, immergendone spesso la punta nella farina per rendere più facile l’operazione. Il burro infarinato non si attaccherà alla grattugia.



4 - Quando avremo finito di grattugiare il burro, prendiamo una paletta d'acciaio o un cucchiaio, e iniziamo a mescolare gli ingredienti finché non avremo ottenuto un composto piuttosto grumoso. E' assolutamente vietato in questa prima fase di lavorazione utilizzare le mani, che andrebbero a sciogliere il burro compromettendo il risultato.





5 - Servendoci di un cucchiaio, aggiungiamo un po’ d’acqua fredda del rubinetto. Iniziamo con un solo cucchiaio e proseguiamo lavorando l'impasto con la spatola, cercando di tagliarlo più che mischiarlo. Aggiungiamo acqua finché il composto non comincia a compattarsi ma attenzione a non esagerare o rischierete di renderlo troppo appiccicoso. 





6 - Usando le mani e molto rapidamente, rotoliamo un po’ il panetto in modo da raccogliere tutti i pezzi di farina e burro rimasti sui bordi della ciotola e formiamo una palla. Potrebbe essere necessaria ancora un po’ di acqua se il panetto dovesse sbriciolarsi. Regolatevi ad occhio o meglio ancora, al tatto.





7 - Come tutti gli impasti, anche la nostra bella pasta sfoglia veloce ha bisogno di un po’ di riposo prima di essere utilizzata. Basta metterla in un sacchetto di plastica per alimenti e tenerla nel frigo per almeno 30 minuti. A questo punto è pronta per essere stesa con il mattarello e utilizzata come preferiamo.




IMPIEGHI DELLA SFOGLIA VELOCE


La pasta sfoglia veloce ha un gusto neutro e si presta perfettamente per ricette sia dolci che salate. 
Nel caso la vogliate leggermente dolce, potete aggiungere 1 cucchiaio di zucchero alla farina setacciata, e mescolare bene.

Tra le preparazioni salate, perfette per questa sfoglia, posso suggerirvi una bella torta vegetariana con zucchine e ricotta, o, per i palati più robusti, la quiche Lorraine con panna e pancetta
Tra le ricette dolci,  i Croissant (con o senza farcitura), lo strudel, biscottini sfogliati o torte semplicissime, come quella nella foto,  da guarnire soltanto con frutta fresca e magari un velo di marmellata. 

ricetta-pasta-sfoglia-facilissima


Vi aspetto nei commenti per scambiare opinioni e ricevere i vostri suggerimenti.
Un saluto dalla Cucina Green e alla prossima ricetta!

32 commenti :

  1. Ciao Silvia, hai fatto dei cornetti favolosi. Sicuramente sono da provare perché sono in cerca di ricette per i cornetti che non siano difficoltosi da fare. Bello mangiare un bel cornetto fatto in casa. Buona giornata e a presto !!! Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia domani la faccio !!!!!già la gusto😋

      Elimina
  2. Wow... un metodo quanto meno curioso e sicuramente da provare...

    RispondiElimina
  3. Mi sembra assolutamente geniale, da provare senz'altro!!! A volte capita di aver voglia di preparare una torta salata (che rimane sempre un eccellente svuotafrigo) ma di dover rinunciare perché non abbiamo la pasta sfoglia... ecco risolto il problema. E poi, vuoi mettere la soddisfazione di farsela da sé? Grazie, Silvia, ti seguo da poco ma il tuo blog è già uno dei miei preferiti... complimenti. Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, il tuo messaggio mi ha dato tanta gioia, per me la soddisfazione più grande è quando riesco a rendermi utile. Grazie e ancora grazie, mi invogli a fare di più. Un caro saluto e tante belle cose!

      Elimina
  4. Oh mamma domani provo subitissimo la tua ricetta sembra davvero eccezionale! Grazie del suggerimento!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, grazie a te, sono felice di esserti stata utile. Un salutone!!!

      Elimina
  5. Voglio assolutamente provarla, l'anno scorso ho tentato il metodo delle pieghe ed il risultato è stato pessimo (penso sia dovuto anche all'inesperienza).
    Vedo che non c'è lievito nella ricetta, quindi poi posso subito infornare?
    Grazie per i 1000 consigli che ci dai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Shula grazie per avermi scritto, sono felice che ti piacciano le mie ricette! Come hai giustamente notato, in questa ricetta non c'è lievito, e quindi l'impasto può essere infornato quasi subito, prima però va tenuto a riposo almeno mezz'ora in frigorifero (lo puoi conservare anche più giorni prima dell'uso). Questo passaggio in frigo serve a compattare bene e a far indurire il burro, così la sfoglia si stenderà bene con il mattarello e potrai ricavarne le forme che preferisci. Fammi sapere e ancora grazie per la fiducia! :))

      Elimina
  6. Ciao silvia l'ho provata e davvero veloce e facilissima da farsi.. Ho fatto un rustico.. Poi voglio provarla per i cornetti.. Ma vengono cosi gonfi.. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie per aver provato la ricetta, mi ha fatto molto piacere sapere che ti sei trovata bene. Per i cornetti, ti consiglio di non farli troppo grandi e di tirare bene la sfoglia molto sottile. Fammi sapere come ti escono. Se poi vuoi provare con il lievito di birra fresco, potresti aggiungerne 10 grammi in un po' d'acqua tiepida, lasci raffreddare e procedi come da ricetta. prossima volta provo anche io con il lievito. Poi metto i risultati sul blog. ;) ciao e un salutone!!!

      Elimina
    2. Ciao,qualcuno ha provato a prepararli con il lievito? Grazie

      Elimina
  7. Ciao la pasta sta riposano in frigo....dopo preparò dei corretti ...e ti diro come son venuti......

    RispondiElimina
  8. Ciao! Sembra un'idea stupenda che vorrei provare, volevo chiederti se posso usare un forno statico invece che ventilato.. grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente, vai pure di statico senza problemi. :)

      Elimina
    2. Ciao volevo sapere se qualcuno ha fatto f mangiato questa pasta frolla volevo preparare dei rustici x domani ad amici mi fate sapere? Grazie pippi

      Elimina
    3. Io l ho fatto alcuni giorni fa...x me che non sono una gran cuoca è stata una bellissima sorpresa realizzare la torta salata seguendo x bene la ricetta....era ottima e molto sana. M Cristina

      Elimina
  9. Potrei usare il burro chiarificato in questo caso quanto ne serve? ,grazie Annalisa

    RispondiElimina
  10. Ciao, quanto tempo prima conviene mettere il burro in congelatore?
    grazie! francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francy, già mezz'ora dovrebbe bastare. Deve essere bello indurito. Se ti sembra ancora morbido tienilo un'ora.

      Elimina
  11. Ciao e grazie per aver condiviso la ricetta però non mi è chiaro come si formino gli strati e dove sia la differenza con la pasta briseè. Ti ringrazio se vorrai rispondermi e buon lavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tanino, in pratica il burro ancora solido ma grattugiato si va a mischiare nell'impasto in modo uniforme ma senza omogeneizzarsi con esso. Una volta che si scioglie in cottura lascerà dei vuoti ricreando l'effetto sfoglia anche se un pochino diversamente rispetto a quella classica, dove il burro è in un solo strato. Qui in pratica deve formare delle cellette, o alveoli. Scusa se la spiegazione fa un po' pena, spero di non averti confuso ulteriormente :)
      Per quanto riguarda la differenza con la brisée direi che il procedimento è molto simile ma nella brisée il burro è più amalgamato nell'impasto e il risultato finale è infatti meno sfogliato.
      Spero di esserti stata d'aiuto. Saluti e grazie a te per il messaggio.

      Elimina
  12. Ciao Silvia, ho scoperto il tuo blog da poco e devo dire che è ricco di spunti e nuove idee, prendi per esempio questa ricetta per la sfoglia veloce, è semplicemente fantastica...davvero complimenti!!!!
    volevo chiederti una cosa; io sono intollerante alla farina di frumento, oltre che al lievito di birra, e di solito per le mie preparazioni uso quella al farro o al kamut, hai qualche suggerimento in più da darmi? io la proverò comunque e poi ti saprò dire il risultato anche con le mie farine.
    non è che magari hai provato a fare anche la pasta fillo? :-)
    davvero ancora tanti complimenti!!!! a presto, Marzia

    RispondiElimina
  13. l'ho provata per fare rustici e pizzette utilizzando farina senza glutine perchè sono celiaca e devo dire che è venuta anche meglio della pasta sfoglia senza glutine comprata...grazie mille davvero!!! certo devo perfezionare alcune cose nella cottura ma già al primo tentativo è venuta bene!

    RispondiElimina
  14. L'ho provata, complessivamente è meglio di quelle industriali, ma le piccole sfogliature non rendono come la spogliatura di in impasto fatto con le pieghe. Onestamente credo di aver messo leggermente più acqua perché è stata un'impresa stendere il panetto (lasciato 3 ore in frigo)
    La devo provare un'altra volta...

    RispondiElimina
  15. Ciao ho provato la tua ricetta di pasta sfoglia e devo dire che é molto buona.... ho preparato dei fagottini rustici deliziosi.. baci buona giornata Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao rosy, grazie per aver provato questa ricetta e per il gentile commento che hai lasciato. Ricambio i baci e un caro saluto! Silvia

      Elimina
  16. Wow semplice...E il procedimento ancora più semplice...Complimenti la proverò subito :-)

    RispondiElimina
  17. Wow...io l'ho provata fin da subito e sono una delizia!!!! Complimenti, non è solo Buona, ma anche semplice!

    RispondiElimina
  18. Io ho provato a farlo ma purtroppo risultati deludente non si è gonfiata per niente .delusione😢

    RispondiElimina

A causa di un problema tecnico al momento non sono in grado di rispondere ai vostri commenti. Sto lavorando per risolvere questo imprevisto. Nel frattempo potete contattarmi attraverso l'indirizzo email che trovate nella barra rossa, in alto a destra, cliccando su contatti.
Grazie!